Fiorentina, Montella sul suo esonero: “Se fossi un dirigente, sosterrei l’allenatore finché posso”

Logo Fiorentina
Fonte foto: Logo Fiorentina

Vincenzo Montella, nell’intervista rilasciata al “Corriere dello Sport”, ha espresso la sua opinione sul presidente della Fiorentina Commisso. L’ex allenatore della squadra toscana ha parlato anche dell’esonero subito più di un anno fa proprio dai viola. Di seguito le sue dichiarazioni: “Commisso ha entusiasmo, prima o poi farà esperienza. Finora ha speso tanto e forse ha avuto meno di quanto si aspettasse. Solo che noi non avevamo un obiettivo specifico: che so, il quarto posto. Volevamo creare un’identità e valorizzare i giovani. Le vittorie iniziali avevano illuso qualcuno che la nostra dimensione fosse quella dell’alta classifica. E così dopo un calo, che c’è stato, ha pagato l’allenatore. Un discorso che ci sta. Però una cosa vorrei dirla. Se io fossi un dirigente, sosterrei l’allenatore finché posso. E in caso di cambio, lo sostituirei con uno che abbia le stesse caratteristiche. Quando invece sterzi bruscamente, significa che avevi scelto giocatori non adatti alle caratteristiche dell’allenatore precedente“.

Fonte: Calciomercato.com

Leggi anche: Ibra sul piazzamento in Champions: “Il segreto è crederci. Non è ancora finito nulla”

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.