Fiorentina-Milan 1-1, Pioli: “Siamo stati disordinati. Il rigore non c’era”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Battuta d’arresto per il Milan di Pioli, che deve arrendersi al pareggio contro una Fiorentina rimasta in dieci per buona parte del secondo tempo. I rossoneri perdono l’occasione di avanzare in classifica, ma trovano ancora il gol di Rebic. Dubbi sui molteplici episodi arbitrali.

LA PARTITA

Il primo sussulto è al 12′, con l’ occasione per Milenkovic, che viene fermato da Donnarumma dopo un buonissimo spunto. Di nuovo Fiorentina al 13′ con il pallone che viene rubato a Donnarumma, ma gli attaccanti viola non riescono a sfruttare l’errore del portiere. Al 17′ occasione di testa per Rebic, che se lo mangia favorendo l’intervento di Dragowski. Partita ad alti ritmi ed equilibrata, ma al 33′ Ibrahimovic apre la partita. Gol però annullato per un presunto tocco di mano da parte dello svedese. Nei minuti finali tenta l’arrembaggio la Fiorentina, con una buona occasione per Chiesa che colpisce al volo un cross di Castrovilli, ma centra un difensore.

Parte bene il Milan, ma la Fiorentina ha una clamorosa occasione con Vlahovic di testa, che costringe il subentrato Begovic a compiere un grandissimo intervento. Il Milan passa in vantaggio con il gol di bomber Rebic ,con deviazione, al 56′, dopo un errore in uscita da parte della difesa viola. Altro episodio chiave intorno al 62′ con l’espulsione per Dalbert, dopo un fallo da ultimo uomo, secondo il VAR, su Ibrahimovic. La viola anche in 10 riesce a far male, e al 73′ in contropiede Vlahovic ha la chance per il pareggio, ma il suo tiro finisce di un soffio a lato. Arriva il pareggio della Fiorentina all’85’ con il rigore battuto da Pulgar. Fiorentina ancora in avanti, con un’altra occasione sventata da Begovic.

MARCATORI: 56′ Rebic(MI); Pulgar Rig.(FIO)

DICHIARAZIONI POST-PARTITA: STEFANO PIOLI

Sul finale di partita

“Le nostre responsabilità ci sono tutte. Siamo stati bravi a sbloccarli, ma siamo stati superficiali dopo l’espulsione di Dalbert. C’è rammarico, ed è un peccato perchè stavamo bene in campo. Il rigore non c’era, e non capisco come si possa non utilizzare il VAR in quell’occasione”

Sull’episodio del rigore

“Io davo per scontato che ci fosse un aiuto dal VAR. E’ difficile accettare tutto ciò, e da parecchie partite ci stanno succedendo queste cose. Ci sono i nostri errori, ma sul resto non possiamo fare nulla”

Sulla gestione sbagliata del vantaggio

“Abbiamo preso 4-5 contropiedi, in superiorità numerica. Non abbiamo rispettato gli equilibri, ed eravamo troppo sicuri. Dovevamo mantenere il possesso della palla, ma siamo stati troppo imprecisi e disordinati. Bisogna migliorare alcune cose ancora”

Sull’atmosfera da ex

“Firenze mi ha sempre regalato grandissime emozioni. E’ chiaro che quando arrivo qua sono preparato a queste situazioni molto intense. Mi ha fatto molto piacere l’accoglienza da parte dei tifosi viola”

Sull’annuncio di Gazidis sul futuro della panchina

“I giochi si faranno più avanti, quindi non sto pensando all’anno prossimo. Bisogna pensare a questa stagione”

 

COMMENTA L'ARTICOLO