Dzeko, la quiete dopo la tempesta: “Per la Champions ci siamo anche noi”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Tre punti pesantissimi per la corsa Champions firmati Edin Dzeko, che torna al gol in casa dopo un anno: Roma momentaneamente al quarto posto.  Un’ostica Udinese si arrende nella ripresa.

PRIMA LA SOSTANZA

Sotto un diluvio battente la Roma sa prima soffrire e poi, nel corso della ripresa, sferrare l’affondo deciso che permette a Ranieri di cogliere la seconda vittoria consecutiva, peraltro ancora una volta senza subire gol. Nel corso del primo tempo la squadra giallorossa ha faticato oltremodo, non trovando quasi mai gli equilibri e soffrendo la compattezza dell’Udinese. I friulani sono andati vicinissimi al gol per due volte nei primi minuti di gara e, più in generale, hanno controllato la prima frazione di gioco. Ancora una volta fallito l’esperimento del doppio centravanti, con Schick che non riesce proprio a incidere. Il ceco rimarrà negli spogliatoi nel corso dell’intervallo: sarà la mossa che cambierà la partita.

Gara in crescendo per Nicolò Zaniolo, autore di un’ottima ripresa

L’ingresso decisivo di Lorenzo Pellegrini, assieme a Florenzi, cambia la Roma, che nella ripresa è sembrata tutt’altra squadra. Gli uomini di Ranieri sono scesi in campo trasformati e hanno preso d’assedio la metà campo dell’Udinese, collezionando angoli e calci piazzati a ripetizione. Bellissima la rete che ha deciso il match, con un tocco di fino di EL Shaarawy che ha liberato Dzeko per la conclusione vincente. Il bosniaco non segnava in casa da oltre un anno in campionato ed è salito a quota 8 in classifica marcatori. Udinese che esce a testa alta e che ha provato fino alla fine a rientrare in partita chiudendo con ben 3 punte più Pussetto e De Paul ma senza impensierire troppo un sempre attento Mirante nel finale. Molto bene la coppia Manolas-Fazio, tornata sui livelli dello scorso anno nelle ultime due partite mentre c’è da segnalare l’ennesimo infortunio muscolare occorso a Daniele De Rossi.

POST PARTITA

Dzeko: “Questo gol vale i tre punti ed era la cosa più importante oggi. Era tanto che non segniamo in casa ma se giochiamo come nel secondo tempo per me sarà più facile farlo. I cambi hanno indirizzato la partita a nostro favore e questa vittoria vale tanto. Con Ranieri prendiamo meno gol e questo è importante per una squadra che vuol vincere perchè poi uno lo riusciamo a fare sempre. Per la lotta Champions ci siamo, non è stata una grande stagione ed è un miracolo essere ancora in corsa ma dobbiamo giocare sempre come il secondo tempo di oggi”

Ranieri: “Abbiamo sofferto ma senza mai disunirci e per questo devo fare i complimenti ai ragazzi. Nel primo tempo ottima Udinese ma abbiamo ritrovato la compattezza necessaria per poter arrivare in Champions. Grande prova della difesa. Ora sarà da vedere perchè tutte le squadre in lotta sono in salute, dovremo lottare fino all’ultimo”

 

COMMENTA L'ARTICOLO