Dybala “arrabbiato” con Pirlo: E’ diventato un caso la Joya?

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Parlare di “caso Dybala” quando è appena iniziata la stagione, quando l’argentino viene da un lungo infortunio e quando la Juventus vista a Crotone ha avuto altre problematiche, rappresenta un qualcosa di senza senso. Nel calcio c’è chi ottiene tutto subito e chi deve aspettare il momento giusto. Dybala sta facendo il broncio alla Juventus, e su questo siamo tutti d’accordo. La questione è il rinnovo. Il contratto gli scade nel 2022 e tutto ciò che chiede l’argentino è un contratto da Top Player: si parla di 12/15 milioni l’anno. Quasi il doppio rispetto ai suoi 7,5 annui.

Paratici ha manifestato più volte la sua scelta di mettere Dybala al centro del progetto Juve. Sia per il presente ma soprattutto per il futuro. Anche perchè non dai il numero 10 ad un giocatore qualsiasi. E’ solo questione di tempo. Solo quello. In un momento delicato per ogni singolo club, dal Real Madrid che da 40 anni non aveva speso un singolo centesimo per il mercato al PSG fino alla stessa Juventus, il “pretendere” non è una parola da usare. La Signora ha avuto un rosso di 90 e passa milioni, ha lasciato andare gli esuberi col monte ingaggi elevato e ha approfittato di scambi, prestiti e convenienze economiche (come Chiesa). Quello che doveva fare l’ha fatto.

Poi il rinnovo

E’ chiaro che il rinnovo di un giocatore come Dybala non possa essere preso sottogamba, ma il giocatore e lo stesso agente sanno benissimo che la Juventus li accontenterà. Questa “arrabbiatura” come definita da Pirlo nella conferenza stampa di ieri è dovuta solo all’intransigenza del giocatore. Niente di più. La netta sensazione è che l’accordo arriverà entro Gennaio, visto che riaprirà il mercato.

Se parliamo delle questioni di campo, la Joya dovrà dimostrare di meritarsi tutto quel denaro. Non che non lo stia facendo, ma la continuità e l’incisività è quello che gli manca per fare il salto. E l’attenuante di avere davanti Cristiano Ronaldo e lasciare tutte le responsabilità a lui ci può assolutamente stare. Ma la domanda sarà: quanto potrà rimanere CR alla Juventus? Per questo è più che lecito pensare al futuro ma senza nessun ‘caso’.

foto: Profilo Twitter Paulo Dybala

COMMENTA L'ARTICOLO