Diritti Tv, parla Ferrero: “La qualità è più importante della quantità. Per il canale di Lega bisogna scegliere il competitor”

Fonte foto: Screen video Le Iene

SEGUICI SU

Le parole del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero sulla situazione Diritti Tv

Dazn vuole partecipare in modo più attivo alla trasmissione di eventi sportivi in Italia. Numerose imprese si stanno organizzando per interessarsi all’asta dei Diritti Tv e il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha commentato cosi le attuali condizioni:

“E’ andata come doveva andare. Vogliamo solo avere un approfondimento sui fondi e capire la direzione in cui vogliamo andare, dopo di che andremo a votare una delle due. O Sky o Dazn. Paura? Non c’è nessuna paura, dal 2003 abbiamo Sky come partner e ora abbiamo un nuovo player, che si sta facendo largo sul mercato e noi vogliamo la qualità del prodotto. Che sia Dazn o che sia un altro, noi privilegiamo la qualità sulla quantità. Con Sky ce l’abbiamo e con Dazn anche, dobbiamo solo capire in che direzione andare. Soprattutto capire se andiamo accompagnati dai fondi, ma non sappiamo ancora la direzione da prendere”

Quali sono le riserve che hanno i presidente per i fondi, dopo un anno di lavoro?
“Abbiamo capito che il calcio è un prodotto appetibile, noi dobbiamo capire se fase un passo importante e se questo è il momento di farlo, oppure no. Dobbiamo scegliere un competitor e fare il canale: il prodotto tra tre anni ce lo devono dare più bello di prima, per cui stiamo valutando. Io non ho niente contro Dazn, niente contro Sky. Chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa quello che lascia ma non quello che trova”.

Ci conferma che ci sono stati animi accesi all’inizio?
“Di acceso c’era la luce. Ci sono animosità tra presidente, siamo combattenti e nemici in campo, qui abbiamo tutti un voto e ognuno un carattere”.

Su Quagliarella come stanno le cose?
“Benissimo. Ranieri? Meglio”.

Fonte dichiarazioni: TuttoMercatoWeb

COMMENTA L'ARTICOLO