Di Marzio: “Scudetto? Milan e Juve continueranno a lottare. Musiala? Anche in Italia abbiamo giovani forti”

L’ex allenatore, Gianni Di Marzio, ha parlato ai microfoni di Tmw Radio del campionato di Serie A e della Champions League:

Scudetto? Il Milan non mollerà, così come la Juventus. Ibra a Sanremo? E’ una novità che lui vada in una trasmissione. E’ un problema di società, una volta certe cose non accadevano.

Le italiane soffrono in Europa? Per me il problema è tecnico. Vedo che prendiamo sempre gli stessi gol, non si allenano più le difese come una volta. I tecnici giovani non fanno più la fase difensiva, non insegnano come marcare, la postura. Oggi si fa partire il gioco dal portiere, è cambiato tutto. Il calcio mondiale lo conosco, vedo come giocano in ogni parte del mondo. Mi chiedo, che partita è stata Lazio-Bayern? Non c’è stata partita sia tecnicamente che fisicamente. L’unica che fa un calcio europeo è l’Atalanta, sia tecnicamente, che fisicamente e mentalmente. 

Musiala? E’ un grande talento, ma anche noi qualche giovane bravo lo abbiamo, ma deve essere un top, come Zaniolo, per giocare. Lo stesso Fagioli, di cui la Juve avrebbe bisogno perché è un play, possibile che non possa giocare nella Juve? Nel Real o al Barcellona giocherebbe. Abbiamo Bastoni o Donnarumma che giocano, come Kean. C’è Pobega dello Spezia, ma devono giocare anche in top club e non solo in squadre minori. Invece di andare a cercare stranieri, si dia una chance a questi talenti“.

FONTE: www.tuttojuve.com

 

LEGGI ANCHE: Atalanta-Real Madrid, l’Ats di Bergamo avverte: “Tifosi, evitate assembramenti vicino lo stadio”

LEGGI ANCHE: Merlo: “Sarri alla Fiorentina? Sarebbe l’ideale per tutti”

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.