Cristiano Zanetti a TMW: “Dzeko scontento era da cedere. Mayoral è un bel giocatore”

Fonte foto: Profilo Twitter Alessandro Bazzoni

SEGUICI SU

Cristiano Zanetti, intervistato da Tuttomercatoweb, è stato protagonista con la maglia della Roma avendo conquistato lo scudetto. Poi anche tre anni alla Juventus. L’ex regista presenta la sfida di domani tra giallorossi e bianconeri, esponendo anche il suo pensiero riguardo il caso (ormai passato) Dzeko.

“Juve e Roma sono due squadre forti che vedremo domani confrontarsi. Credo però che la Juve sia favorita”.

LA VICENZA DZEKO?

“Sono cose che capitano nel calcio. Però credo che il malumore di un giocatore rappresentativo e importante come Dzeko possa incidere nello spogliatoio. Il rapporto tra il bosniaco e la Roma si è rotto. Oltre alla vicenda con Fonseca, Dzeko doveva andare via quest’estate. E’ comunque sempre un giocatore difficile da rimpiazzare, è come se il Milan si mettesse a discutere con Ibra. Però…”.

“Però io lo avrei ceduto. Un Dzeko scontento era da vendere. La Roma ha in rosa lo spagnolo Borja Mayoral che è un bel giocatore. Lo devono testare per alcuni mesi e poi trovare una soluzione adatta per lui in estate, acquistando anche un sostituto. Dzeko, ripeto, è uno dei più forti giocatori d’Europa ma se è scontento è difficile che renda al massimo. Lo scambio con Sanchez non lo avrei fatto. Era solo l’Inter a guadagnarci e, a quel punto, avrebbe ammazzato il campionato”.

L’ASSENZA DI PELLEGRINI QUANTO INCIDERA’?

“Peserà tanto la sua assenza perchè è un calciatore importante per la Roma. Tuttavia, i giallorossi possono anche sostituirlo in alcune partite. Senza Dzeko è un’altra squadra, ma ripeto che l’obiettivo primario è la zona Champions. Alla fine doveva vendere Dzeko, prendeva i soldi e poi si vedeva in estate. Dzeko lo venderei con Lukaku e non con Sanchez che, pur essendo forte, ha altre caratteristiche”.

LA JUVE SI E’ RIPRESA:

“Si, ha recuperato gli infortunati. Esprime un calcio diverso perchè ora sono rientrati giocatori da Juve: Cuadrado, Ronaldo, Chiellini, De Ligt, giocatori importanti. Giocatori del genere ti portano a vincere e sono per questo amati dallo spogliatoio”.

LEGGI ANCHE: Serie A, domani Juventus-Roma: l’elenco dei convocati di Fonseca: Dzeko c’è

LEGGI ANCHE: I 23 convocati dell’Atalanta in vista della sfida con il Torino: c’è Kovalenko, Hateboer e Maehle out

Fonte Dichiarazioni: Lorenzo Marucci – Esclusiva Tuttomercatoweb

 

 

COMMENTA L'ARTICOLO