Conte: “Verona? Dobbiamo sapere a cosa andiamo incontro. Sono contento per Pioli”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Antonio Conte ha parlato in conferenza alla vigilia della sfida del Bentegodi contro il Verona.

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa, alla vigilia del match di Verona contro l’Hellas. Queste le sue dichiarazioni.

Che Verona si aspetta domani? “E’ un Verona, già dall’anno scorso, che sta facendo grandi cose, complimenti a Juric. Sarà una gara difficile, loro alle grandi hanno sempre creato problemi. Serve attenzione e determinazione, sapendo a cosa andremo incontro”.

Le condizioni fisiche della squadra? “Abbiamo giocato due giorni fa, chi ha giocato ha fatto un allenamento di recupero, oggi prepareremo la gara contro il Verona. Cercheremo di mettere tutta l’energia in quest’ultima gara del 2020”.

Stupito dal Milan? “Sta facendo molto bene, sono contento per Pioli”.

Dopo un anno è dove avrebbe voluto essere? “A livello calcistico stiamo cercando di fare un percorso che porti ad assestare l’Inter nelle primissime posizioni della Serie A. E’ un cammino fatto di lavoro, poi c’è quello societario in merito al quale dovete chiedere al club”.

Meno rotazioni: frutto degli infortuni o della sua volontà di dare continuità? “Una cosa e l’altra. Sia per infortuni, sia per dare stabilità e avere un’ossatura”.

Valutazioni sulla prima parte di stagione? “La mia valutazione non credo sia importante, tra virgolette. L’importante è la valutazione che deve fare il club in questi quattro mesi in cui abbiamo lavorato. Ci vedremo con il club, sono state prese delle decisioni a inizio stagione ed è giusto confrontarsi prima del mercato”.

L’infortunio di Sanchez un problema del giocatore o ha inciso la Nazionale? “Sinceramente questo non lo so, c’è un dato abbastanza costante: si fa male spesso”.

Fonte dichiarazioni: Tuttomercatoweb.

Foto: Twitter ufficiale Inter.

COMMENTA L'ARTICOLO