Cagliari, Semplici in conferenza: “Dobbiamo essere più furbi e scaltri. Il risultato sarà importantissimo”

Fonte foto: Profilo Twitter SPAL
Sorry! You are blocked from seeing ads

SEGUICI SU

Il tecnico del Cagliari ha parlato nella conferenza della vigilia in vista della sfida di domani con lo Spezia.

L’allenatore del Cagliari Leonardo Semplici ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida decisiva in chiave salvezza con lo Spezia. Queste le sue dichiarazioni.

Quanto possono influire sul morale sconfitte come quella con la Juve? “È chiaro che si debba guardare anche i risultati altrui, ma noi facciamo la gara su noi stessi. Sotto questo aspetto i ragazzi sono carichi e pronti a fare una grande prestazione contro lo Spezia”.

Contro lo Spezia gara attendista o a viso aperto? “Anche con la Juventus volevamo fare una partita attendista, ma la gara ha mostrato una buona personalità. Siamo partiti bene, ma i pericoli sono nati dalla nostra fase di possesso: qualche palla persa ha poi indirizzato la partita. Abbiamo lavorato per non subire quelle ripartenze, perché va sempre mantenuto il giusto equilibrio nelle due fasi”.

Come definisce questa partita? “Una partita importantissima, ma non è l’ultima. Vogliamo tornare in Sardegna con un risultato positivo, vogliamo essere più convinti e fare grande una prestazione per 90 minuti”.

Su cosa avete lavorato questa settimana? “La nostra mancanza non è stata tanto in fase di proposta, ma timidi in fase di non possesso quando la squadra offendeva con tanti giocatori ad accompagnare l’azione. Abbiamo preso il gol su calcio d’angolo con una disattenzione in marcatura, dobbiamo essere più accorti su questo aspetto. Ma sotto l’aspetto mentale bisogna avere più furbizia e scaltrezza, oltre all’attenzione sulle coperture preventive: aver sbagliato contro la Juventus ci ha esposto a subire gol, meglio sbagliare contro di loro che domani”.

Sorprese con i ritorni di Pavoletti e Lykogiannis? “Sorprese direi di no, vogliamo dare continuità a queste partite: ho buone alternative quando ci siamo tutti, sta a me mettere in campo la formazione migliore”.

Contro lo Spezia gara di intensità? “Sicuramente l’intensità bisogna averla in tutti i 95 minuti, anche se sarà difficile portare l’aggressione per tutti i 95 minuti. Servirà voglia di portare a casa il risultato e determinazione sia per gli undici che va in campo che quelli che entrano dalla panchina. Devo dire che sono soddisfatto da quello che finora mi hanno dato quelli che entrano anche a partita in corso. Devo ringraziare i ragazzi per la loro disponibilità”.

Come mettere in difficoltà lo Spezia? “Tutti abbiamo in mente la sfida vinta contro il Milan, hanno un ottimo equilibrio nelle due fasi ma toccherà a noi romperlo, limitandone la qualità. La mia squadra deve tirare fuori le qualità dei singoli: per noi domani il risultato è importantissimo”.

Fonte dichiarazioni: Tuttomercatoweb.

Potrebbe interessarti anche: ancora attesa per il rientro di Mandzukic.

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads