Cagliari-Sassuolo, i sardi beffati in extremis

Cagliari-Sassuolo
Fonte foto: Cagliari Calcio pagina Facebook

SEGUICI SU

Cagliari-Sassuolo si è conclusa con un pareggio che lascia l’amaro in bocca ad entrambe le formazioni per motivi diversi. Soprattutto ai sardi che erano passati in vantaggio ad un quarto d’ora dalla fine  e sono stati raggiunti nel finale.

Cagliari-Sassuolo, tante occasioni ma reti inviolate nel primo tempo

Prima frazione sostanzialmente equilibrata. Non mancano le occasioni da entrambe le parti, anche se è il Sassuolo a rendersi più pericoloso. Gli emiliani impegnano il portiere casalingo Cragno in diverse occasioni. Al 15′ con un colpo di testa in tuffo di Locatelli. Al 19′ primo squillo del Cagliari con un destro radente dal limite di Joao Pedro deviato da Consigli. Al 23′ Ceppitelli di testa su corner manda in apprensione la difesa avversaria. Le occasioni più nitide le ha Djuricic. Al 27′ con un contropiede perfetto concluso con un tiro di pochissimo a lato e al 35′ con un colpo di testa a cui Cragno dice no con un riflesso straordinario. Il Cagliari è sfortunato quando colpisce un palo con Nainggolan al 39′. Si va all’intervallo senza recupero. Risultato parziale: Cagliari-Sassuolo 0-0.

Il Sassuolo prende il comando delle operazioni nella ripresa ma il Cagliari è beffardo

La ripresa si apre con il Sassuolo che chiama ancora in causa Cragno. I nero-verdi prendono il comando del gioco, mentre il Cagliari si abbassa vistosamente.  A differenza del primo tempo, però, i ragazzi non creano molte occasioni da gol. I padroni di casa ne approfittano e ad un quarto d’ora dal 90′ sbloccano una partita piuttosto complicata con la testa di Joao Pedro che spinge in rete un cross perfetto di Marin alla prima occasione del secondo tempo per la formazione cagliaritana. Il forcing finale degli ospiti è sterile ed infruttuoso. Ma quando tutto sembra finito il subentrato Oddei confeziona un cross perfetto per Boga che al 94′ pareggia in extremis. Cagliari-Sassuolo termina sull’1-1.

Leggi anche: Cagliari, Di Francesco:”Il rinnovo mi ha responsabilizzato”

 

COMMENTA L'ARTICOLO