Foto: profilo Twitter Cagliari

Il tecnico del Cagliari, Walter Mazzarri, ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la sconfitta contro il Napoli:

Come commenta la brutta prestazione dei suoi?

“Brutta partita non mi sembra? Il Napoli quante occasioni ha creato? Ho visto un Cagliari molto solido contro la squadra prima in classifica, abbiamo creato occasioni anche se un pochino meno che contro la Lazio. Loro hanno fuoriclasse anche in difesa e ci hanno concesso poco. Rigore è stato regalato, non mi ricordo palle gol del Napoli che solitamente ne crea tante. È chiaro che il Napoli faccia più possesso palla, ma non vedo grandi occasioni. La squadra ha fatto una gara ottima. Oggi era impossibile fare di più”.

La classifica?

“No, non va guardata. A me non piace entrare in corsa, soprattutto a due giorni da una sfida contro la Lazio con una squadra già in crisi mentale. Il presidente ha voluto che entrassi prima, per avere così più tempo per lavorare e dare la mia impronta alla squadra. Sapevamo di queste tre gare che erano difficili, forse solo con l’Empoli si poteva far meglio. Ci sono ancora tante gare, il presidente mi ha convinto ad entrare in corsa perchè poi ci sarà la sosta. Non dobbiamo guardare la classifica, poi con l’identità dobbiamo fare una serie di risultati. Il campionato è iniziato da poco, abbiamo due punti ma il centro della classifica è a sei-sette punti. Recuperiamo le forze, anche se giochiamo già venerdì”.

E’ questo il massimo che può dare la squadra?

“Bisogna guardare anche chi hai di fronte. Con la migliore squadra e la migliore del campionato abbiamo fatto una buona gara, potevamo far meglio in fase d’attacco ma credo sia un passo avanti sul piano delle prestazioni”.

Leggi anche: Napoli, Insigne: “Bisogna restare coi piedi per terra. Il mister ci vuol far divertire”

Articolo precedenteNapoli, Insigne: “Bisogna restare coi piedi per terra. Il mister ci vuol far divertire”
Articolo successivoNapoli, Spalletti: “A livello atletico Osimhen è incredibile. Non bisogna abbassare il livello”