Brambati: “Chiesa e Zaniolo i giovani migliori. Ibra poteva dare una mano per trattenere Donnarumma”

Foto: profilo Instagram UEFA Euro 2020

L’ex calciatore Massimo Brambati, ha parlato dei temi del giorno a TMW Radio:

Juventus-Roma, di chi sarà la partita?

“Dybala in panchina può diventare un’arma importante. La Roma, per il calcio espresso finora, sicuramente verrà a fare la partita. Col Sassuolo ha anche rischiato, altre volte gli è andata bene, è una squadra che se la gioca sempre, è uno spirito che Mourinho sta cercando di inculcare ai suoi giocatori”. 

Quanto aiutano giocatori come Ibrahimovic in un gruppo?

“Dico che poteva dare una mano per tenere Donnarumma, visto che ha lo stesso procuratore. E invece come è andata?”.

Zaniolo-Chiesa altra sfida di Juve-Roma:

“Sono i migliori giovani che potevano capitarci. Lo dicevo da tempo che erano pronti per top-club. Di talento ne hanno entrambi, se migliorano ancora diventano davvero dei top player. Sono vicini a diventarlo. Mi auguro che rimangano in squadre italiane, perché il calcio italiano ha bisogno di giocatori così importanti”.

Peruzzi dice che Inzaghi è simile a Conte: che ne pensa?

“Non lo conosco. Mi auguro che a Roma non ci siano fischi. Ha fatto benissimo alla Lazio, è stato per anni in simbiosi con questa società. Credo che il tifoso intelligente applaudirà per un professionista che ha dato tutto per quei colori. Sarebbe bello accoglierlo con applausi”.

Leggi anche: Verso Napoli-Torino, Juric: il tecnico potrà contare su due rientri importanti