Bologna-Milan 2-3, Pioli: “Contento di rivedere Sinisa. Abbiamo giocatori di qualità”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Con fatica, ma è arrivata la seconda vittoria consecutiva per il Milan. Il Bologna non c’è nel primo tempo, ma rinasce nella parte finale del match, sfiorando un pareggio insperato. Al Dall’Ara finisce 3 a 2 per i rossoneri, che salgono a -1 dal Napoli e ritrovano un buon Krzysztof Piątek

LA PARTITA

Dopo un primo tentativo innocuo di Skov Olsen, è il Milan a passare avanti. Al 13′ Piatek viene steso in area di Bani, dopo una palla persa dal Bologna. Il Pistolero trasforma al 15′. Il Milan continua a giocare bene e in modo ordinato, sfiorando il raddoppio con Calhanoglu da fuori. I rossoneri trovano poi la seconda rete al 32′ con il quarto centro stagionale di Theo Hernandez, su assist di Suso. Un primo tempo dominato dal Milan, si conclude con il gol inaspettato dei padroni di casa, grazie all’autogol fortuito dello stesso Hernandez

Il Milan rientra in campo e segna. Gol di Bonaventura al 46′ da fuori area, dopo errore di Tomiyasu. I rossoneri continuano a premere e Piatek dopo un paio di minuti ha l’occasione per chiuderla in contropiede. Il Bologna non molla e inizia ad avere il pallino del gioco, creando però poco. All’84’ altra ingenuità del Milan, che regala un rigore agli avversari. Dal dischetto trasforma Nicola Sansone, per un finale di fuoco. Il Bologna non è pericoloso nel finale, al contrario del Milan che sfiora più volte il quarto gol in contropiede.

MARCATORI: 15′ Rig.Piatek (MI), 32′ Hernandez (MI), 40′ Aut. Hernandez (MI), 46′ Bonaventura (MI), Rig. Sansone (BO)

DICHIARAZIONI POST-PARTITA: STEFANO PIOLI

Sul saluto a Sinisa

“Io mi sono commosso, dato che ero contento di vederlo. Purtroppo non potevo abbracciarlo, ma sono davvero felice che sia tornato sul campo”

Sulla fase di crescita e l’obbiettivo

“L’obbiettivo è il Sassuolo. Da queste partite bisogna portare a casa parecchie buone emozioni. La nostra qualità ci ha premiati, contro un’ottima squadra. Se giochiamo da squadra possiamo ottenere risultati positivi”

Su Piatek

“E’ stato un punto di riferimento importante. Kris ha vinto molti duelli, facendo un buon lavoro per la squadra. Riprende fiducia dopo questa partita”

Su Theo

“Soprattutto nella fase offensiva ha dei tempi di gioco quasi perfetti. Nelle prime partite lo mettevo troppo alto, lui ha bisogno di spazi per spaccare le difese. Ultimamente stiamo riuscendo ad avere il predominio del gioco, anche grazie a lui”

Sul primo gol

“Molto soddisfacente la prima rete, per lo spirito di sacrificio con il quale abbiamo ottenuto il vantaggio. Adesso ci crediamo di più e non ci tiriamo indietro. Dovevamo chiudere la partita prima, gestendo il possesso meglio”

Sull’importanza di Bennacer e Bonaventura

“Sono giocatori che sanno trovare spazi. Anche i due difensori centrali oggi hanno lavorato molto bene. Abbiamo giocatori per giocare bene a calcio, ma bisogna anche lavorare di squadra”

 

Fonte foto: AcMilan

COMMENTA L'ARTICOLO