Bologna, Mihajlovic: ”Domani giocheremo per vincere. Fiorentina squadra molto tecnica”

Le parole del tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, in vista della gara di domani contro la Fiorentina: “Sarà una partita equilibrata”

Da Barrow mi aspetto tanto. Contro la Fiorentina vogliamo vincere“. Queste le parole di Sinisa Mihajlovic nella conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Fiorentina. “Sarà sicuramente una gara equilibrata, Ravaglia è ancora out, non è a disposizione“.

Sulla squadra:Questa è una squadra che non molla mai, che gioca con l’obiettivo di fare un gol in più dell’avversario. Anche quando siamo in svantaggio di uno o due gol continuiamo a giocare. Le prestazioni le facciamo sempre. E’ vero che spesso capita di prendere gol al primo tiro in porta ma l’importante è reagire. La squadra ha sempre dimostrato da quando sono qua che sa rimontare e questa è una caratteristica importante“.

Sull’infortunio di Ravaglia: Ravaglia non ha ancora recuperato, perciò è ancora out. Ci tengo a specificare ancora che la sua scelta non era stata una bocciatura per Angelo, io volevo vedere il ragazzo come si comportava in partita, visto che in allenamento si distingue per le parate. Poi l’infortunio…domani quindi giocherà Da Costa“.

Sui tanti giovani in rosa: “Schouten, Vignato e Tomiyasu sicuramente stanno migliorando tanto. Vignato in particolare è stato uno dei migliori in tutte le gare che ha giocato, nonostante giocasse a destra e sappiamo che lui rende meglio a sinistra. Schouten? Beh quando gioca siamo una squadra, quando non gioca un’altra… è fondamentale per noi, è un giocatore intelligente, che non sporca i palloni”. 

Sui rientri dopo la sosta: “La sosta ci ha permesso di recuperare energie psico-fisiche. Con un campionato partito senza ritiro e tante gare ravvicinate era fondamentale. Skov Olsen ha recuperato e anche Dijks, però non hanno ancora 90 minuti. Hickey è guarito dal Covid mentre Sansone è ancora fuori, come Mbaye e Santander. Abbiamo davanti 3 partite in 6 giorni e abbiamo bisogno di tutti. Avere più cambi ci risolve un sacco di problemi“.

Sul mercato: “Il calciomercato comincia lunedì, per ora pensiamo alla partita. E lo dico subito, di mercato ne parlo con la società, non con la stampa. Ad ogni modo noi vogliamo prendere i giocatori per valorizzarli, poi è capitato di prenderne qualcuno in prestito per necessità. In questo mercato cercheremo di prendere giocatori utili che magari in futuro potremo riscattare. Sicuramente non prenderemo nessuno per soli 6 mesi“.

Sugli obiettivi stagionali: “Non firmerei per la salvezza. Spero di salvarmi il prima possibile per poi puntare a un altro obiettivo come quello di chiudere nella parte sinistra della classifica o fare il record di punti. Ora, però, concentriamoci sulla salvezza“.

Sul rientro di Orsolini: “Orsolini potrebbe giocare dall’inizio ma non ha i 90 minuti. C’è Skov Olsen, però che potrebbe subentrare, così come Vignato e Barrow. Io devo far partire 11 giocatori e li scelgo tra chi può garantirmi i 90 minuti, ma siccome ora non li abbiamo devo cercare di mettere qualcuno con la consapevolezza che dovrò fare dei cambi obbligati. Vale lo stesso per Dijks: settimana scorsa ha giocato, poi quando non ce la faceva più è uscito. Ora siamo più coperti. Posso fare 5 cambi che adesso, con i giocatori recuperati, hanno un senso per me“.

Su Barrow: E’ un giocatore di qualità, perciò mi aspetto che faccia quello che deve e sa fare. Lo abbiamo pagato tanto, l’ho chiesto io e mi aspetto che faccia quello che ha fatto vedere quando è arrivato. Voglio vederlo giocare bene e fare gol. Ma se gioca male e non fa gol questo non va bene, me lo posso permettere io a 50 anni, non lui. Domani si toglierà la fascia alla mano, anche perché se no gli taglio il braccio. Spero faccia bene, anzi ne sono sicuro. Noi contiamo tutti tanto su di lui“, come riporta TMW.

LEGGI ANCHE: Prandelli: “D’ora in avanti verremo giudicati per la vittoria di Torino. Callejon? Un problema profondo”.

Foto: Profilo Twitter Bologna Fc 1909

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads