Bisoli:”Faccio la spesa per i più bisognosi”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Dimitri Bisoli tra calcio e solidarietà

Dimitri Bisoli è uno dei tanti giocatori della nostra Serie A che attendono di sapere quale sarà il loro destino e quello del campionato a causa dell’emergenza Coronavirus. Nel frattempo, però, il calciatore del Brescia non resta con le mani in mano e, in attesa di poter tornare ad allenarsi, si è dato ad un’attività lodevole.

Bisoli e la spesa per i più bisognosi

Il ventiseienne centrocampista delle Rondinelle ha infatti confessato che in questi giorni di quarantena si sta dedicando ad un’attività di volontariato:«Sono stato contattato da un gruppo di volontari della città e mi sono stato disponibile subito a fare la spesa per chi è in difficoltà. E loro provvedono alla distribuzione perché noi dobbiamo restare in casa, non molliamo, rovineremmo tutto», ha dichiarato Bisoli.

Il calcio ai tempi del lockdown

Lo stesso calciatore, figlio dell’allenatore Pierpaolo, ha parlato anche della situazione nel calcio:«La mia ultima gara giocata a Reggio Emilia il 9 marzo, a porte chiuse contro il Sassuolo è stata surreale: contava di più sapere se si avesse la febbre rispetto alla tattica. Pensare al calcio senza pubblico è difficile. Al Rigamonti entro, guardo la Nord e mi emoziono. Se e quando ripartiremo, dovremo trovare le motivazioni in noi stessi. Mi basterebbe tornare in campo anche solo per la parte atletica» auspica Bisoli.

Bisoli e il suo Brescia

Infine un pensiero al suo Brescia, ultimo in classifica:«Purtroppo abbiamo perso diversi punti per dei piccoli dettagli, ma non dobbiamo cercare alibi. Con la nostra mentalità dobbiamo lottare contro tutti. Sappiamo bene quanto è stato difficile per noi conquistare la Serie A». Prove di normalità in una situazione ancora nebulosa per il club bresciano, il suo presidente Massimo Cellino ancora alle prese con il virus, e per il calcio italiano. Ma Dimitri Bisoli prova a guardare al futuro.

FOTO: Brescia Calcio Twitter.

COMMENTA L'ARTICOLO