Benevento-Milan 0-2. I rossoneri più forti anche dell’inferiorità numerica. Pioli: “Altra vittoria pesante. La Juve? Non sarà un passaggio di consegne”

Un Milan ancora in emergenza e ridotto in 10 uomini supera anche il Benevento e si riprende la testa della classifica. Decidono Kessie su rigore e un eurogol di Leao.

Il Milan inizia il 2021 come aveva finito il 2020, cioè vincendo. I rossoneri passano sul campo del Benevento con il punteggio di 0-2, grazie a un rigore di Kessie e all’eurogol di Leao, e nonostante l’inferiorità numerica avuta per gran parte della partita, in virtù dell’espulsione di Tonali. La squadra di Pioli si riprende così la testa della classifica dopo la vittoria dell’Inter di oggi, arrivando col vento in poppa al big match di mercoledì contro la Juventus.

Le parole di Pioli

“Leao è un giocatore con potenzialità enormi e lo sta dimostrando con più continuità rispetto alla passata stagione, è giovane e talentuoso ma serve pazienza. I nostri avversari stavano molto bene, è un’altra vittoria pesante considerando anche l’inferiorità numerica. Non ci facciamo mettere pressione dai risultati degli avversari, pretendiamo il massimo dalle singole partite: non abbiamo cominciato bene, poi c’è stata una grande reazione e tanta voglia di portare a casa un ottimo risultato. Il gruppo è giovane, deve continuare a crescere e migliorare: ci godiamo questa vittoria, ora andiamo a vedere la Juventus in vista di mercoledì”.

Cosa vi siete detti con Tonali? “Era dispiaciuto per aver commesso un errore, nello spogliatoio l’ho abbracciato. Fermando l’immagine tutti i falli, con il VAR, sembrano violenti ma non sempre lo sono: Sandro imparerà da quanto accaduto, questo episodio lo farà crescere ulteriormente. Ognuno fa il suo, Pasqua è un ottimo arbitro dunque non voglio fare nessuna polemica: è stato Tonali a perdere la palla e a fare fallo, niente da dire”.

La partita con la Juventus un passaggio di consegne? “Sarà una bella partita tra due squadre in forma. Juventus, Inter e Napoli sono le più forti del campionato: noi dobbiamo continuare così, adesso ci prepareremo bene alla sfida contro i bianconeri ma non sarà una gara decisiva, né un passaggio di consegne. Loro hanno vinto nove scudetti e hanno giocatori di gran talento, anche se ora si ritrovano leggermente attardati in classifica. La nostra forza è sempre stata quella di guardare al prossimo impegno: ci sono alcune mancanze che stiamo coprendo bene con il lavoro di squadra, ci mancherà anche Tonali ma ce la giocheremo”.

La squadra gioca sempre con qualità e intensità: “L’intensità e lo spirito che i ragazzi mettono in campo sono alcuni dei nostri segreti. Noi vinciamo le partite per qualità ma anche per intensità e perché tutti ci danno dentro, compresi quelli più talentuosi. Ci sono le qualità per essere ambiziosi, vogliamo vincere anche il prossimo match: speriamo di riuscirci”.

Un commento su Leao: “Deve imparare a smarcarsi bene, con forza e velocità. Ha le qualità per far bene e trovare grandi gol come stasera: deve imparare a migliorare sotto il profilo dell’intensità, anche mentale, nel corso delle singole partite per capire meglio gli spazi. E’ un calciatore tecnico e veloce che, con la palla a disposizione, può fare cose importanti”.

Fonte dichiarazioni: Tuttomercatoweb.

Foto: Twitter ufficiale Milan.

ULTIME NOTIZIE

Sorry! You are blocked from seeing ads