La Lega Serie A ha assegnato a Nicolò Barella, centrocampista dell’Inter Campione d’Italia, il premio di miglior centrocampista della Serie A 2020/21. Oltre a Barella, sono stati premiati anche Dusan Vlahovic (Fiorentina) come miglior Under 23, Gianluigi Donnarumma (Milan) miglior portiere e miglior difensore Cristian Romero (Atalanta). Si riporta il comunicato:

La Lega Serie A comunica oggi nel corso della giornata gli MVP della stagione sportiva 2020/2021: il miglior giovane, portiere, difensore, centrocampista, attaccante e l’MVP assoluto riceveranno il trofeo sul terreno di gioco all’inizio della Serie A TIM 2021/2022.

La classifica è stata redatta tenendo conto delle analisi evolute di Stats Perform, realizzate a partire dai dati tracking registrati da Netco Sports. Il sistema di rating, brevettato nel 2010 con K-Sport e validato scientificamente, considera non soltanto i dati statistici e gli eventi tecnici, ma anche i dati posizionali. Ciò permette di analizzare aspetti cruciali come il movimento senza palla e dunque i movimenti ottimali, le scelte di gioco, il contributo all’efficienza tecnica e fisica della squadra, che permettono una valutazione oggettiva e qualitativa della prestazione. Per il calcolo finale sono state considerate tutte le partite disputate in Serie A TIM, TIMVISION Cup e PS5 Supercup.

Il premio Miglior Centrocampista della stagione 2020/2021 è stato assegnato al calciatore dell’Inter Nicolò Barella.

Tra le principali caratteristiche che hanno permesso al numero 23 nerazzurro di primeggiare su altri grandi campioni si evidenziano i seguenti dati:

– La costanza di performance sia in Efficienza Tecnica (94,2%) che Fisica (94,8%) lo conferma come pedina fondamentale nello scacchiere dei campioni d’Italia;
– È il giocatore con il più alto valore nel Pressing (95,5%);
– Un esempio perfetto di connubio tra qualità e quantità: ottima proprietà di palleggio (K-Pass 93%) ed eccellente nelle scelte di gioco (K-Solution 93%), non si risparmia dal punto di vista atletico, sviluppando in ogni partita 3,4 km ad alta intensità, 27 sprint e 65 accelerazioni brusche;
– Completa con successo oltre il 60% dei passaggi a coefficiente di difficoltà medio-alto.

LEGGI ANCHE: Atalanta, Percassi sul caso Gomez: “Aveva ragione Gasperini, siamo diventati più forti”

LEGGI ANCHE: Inter, Eriksen sull’addio di Conte: “Inaspettato proprio dopo aver vinto, è stato uno shock”

Fonte Comunicato: Lega Serie A

 

Articolo precedenteCalciomercato, Pedraza fa gola a Napoli e Atalanta: l’esterno mancino fresco vincitore dell’E.League con il Villarreal
Articolo successivoIl Papa su Guardiola: “Non sempre tutto è vincere, delle volte si fa questa esperienza della sconfitta”