Augello carica la Samp: “Dobbiamo fare qualcosa di importante”

Fonte foto: Logo Sampdoria

Tommaso Augello, terzino sinistro della Sampdoria, si è raccontato ai taccuini di Tuttosport. Il calciatore blucerchiato ha parlato di vari temi.

Sul suo approdo in Serie A:

“Ho fatto tutte le mie tappe con le tempistiche giuste. Se avessi meritato questa categoria prima forse sarebbe accaduto. C’è stata la mia crescita e anche la fortuna, tra virgolette, di arrivare qui. Tante variabili. Quando e come non è importante“.

Sul rinnovo appena arrivato:

È stato qualcosa che abbiamo voluto sia io, sia la società. Sono contento. Non penso al futuro ma solo al presente L’importante è fare bene con questa maglia“.

Su Ranieri:

Non avevo mai messo piede in Serie A. Non è mai facile gettare un giocatore nella mischia. L’anno scorso eravamo partiti malissimo. Ranieri ha avuto questo coraggio. Lo devo solo ringraziare. Abbiamo un bellissimo rapporto e ci confrontiamo spesso”.

Su Milan-Sampdoria:

Pensate che a San Siro non ho mai giocato. Avrei dovuto farlo nel febbraio dell’anno scorso contro l’Inter perché Murru era squalificato. Poi la gara venne rinviata per Covid. Fu una bella mazzata, avrei voluto esserci. Ora ho questa occasione. Sarà emozionante anche se un giorno vorrei giocare in un San Siro pieno“.

Sugli obiettivi della Sampdoria:

La salvezza è l’obiettivo minimo. Non stiamo a pensare ai 35 o 40 punti, da qui alla fine dobbiamo continuare a giocare per fare qualcosa di importante“.

Sulla Nazionale:

In questo momento non ci penso. È un sogno che pian piano può diventare sempre più vicino. Ma nel mio ruolo ci sono tanti giocatori bravi“.

Sulle sue possibilità di crescita:

Posso migliorare nella fase difensiva. E poi devo crescere con il piede destro“.

Fonte: Sampnews24.com

LEGGI ANCHE: Sampdoria: ripresa degli allenamenti senza i nazionali

LEGGI ANCHE: Quagliarella, bisogna decidere sul rinnovo. In caso di fumata nera occhio al Benevento

ULTIME NOTIZIE