Atalanta, fuga da quarto posto, altro KO per la Roma

La Roma si scioglie completamente nel corso del secondo tempo e si fa rimontare dall’Atalanta. Termina 2-1 la sfida Champions di Bergamo, con i padroni di casa che volano a + 6 e con entrambi gli scontri diretti a favore. Si fa dura, invece, per la Roma di Fonseca, ormai in totale crisi e in caduta libera. I giallorossi giocano un buon primo tempo, soprattutto dal punto di vista tattico ma non basta. Una sola occasione per parte nei primi 45 minuti, poi all’ultimo minuto di frazione Dzeko sfrutta un clamoroso errore di Palomino e sblocca la gara.

Sembra l’episodio della svolta, il momento che può porre fine alla crisi della Roma e invece i capitolini si sciolgono nel corso del secondo tempo. Un calo fisico e mentale senza attenuanti, compresa una gestione dei cambi abbastanza cervellotica da parte di Fonseca. Tanti, troppi giallorossi appaiono fuori condizione o semplicemente inadeguati per una squadra che ha ambizione di quarto posto. E così l’Atalanta ringrazia e in meno di 15 minuti ribalta tutto con Palomino e Pasalic, entrato da 10 secondi in campo. Nel finale la Roma è incapace di reagire, si limita a qualche palla lunga per il sempre solo e ben marcato Dzeko.