Atalanta senti Muriel: “Vogliamo vincere la Coppa Italia. Su Papu Gomez…”

Sorry! You are blocked from seeing ads

Di seguito un estratto dell’intervista di Luis Muriel, attaccante dell’Atalanta, all’Eco di Bergamo: “Sullo scudetto? Vi dico come la penso”

“Papu Gomez ci manca. Vogliamo vincere la Coppa Italia”. Queste le parole dell’attaccante dell’Atalanta Luis Muriel, nell’intervista esclusiva rilasciata all’Eco di Bergamo. Tanti i temi toccati dal colombiano, tra questi ovviamente il caso legato a Alejandro Gomez così come gli obiettivi stagionali della Dea.

Sulla sua stagione: “Sinceramente non ho mai avuto un andamento del genere, con questa continuità. Rispetto all’anno scorso sto meglio: mi sento più dentro il mondo Atalanta, ora è più facile capire il momento delle partite e i movimenti dei compagni e tutto mi esce più facile”.

Sul fatto di non essere un titolare: “Entrare dalla panchina e fare bene? Bisogna saper interpretare i momenti. Non bisogna prendere l’esclusione dall’inizio nel modo sbagliato. Gasperini non mi deve convincere con una scusa: io rispetto le sue scelte e so che posso aiutare la squadra sia dall’inizio che subentrando. Lavoro per essere titolare, mica per scendere in campo a partita in corso. Questo mi aiuta ad essere pronto anche quando vengo impiegato per venti minuti o mezz’ora”.

Sul rapporto con Zapata: “Io e Duvan siamo legati, ci conosciamo da quando avevamo quindici anni. Non ci sarà mai una rivalità che non sia quella giusta: al massimo facciamo a gara a chi fa più gol, ma per aiutare la squadra. Sul campo non succederà mai che non ci passiamo un pallone. Anzi, ci diamo consigli a vicenda”. 

Sul caso Papu Gomez: “Sicuramente si sente la sua mancanza: tutti vorrebbero avere in squadra un giocatore come il Papu. Non ho parlato con lui della situazione e non so a che punto sia: di certo, lui si sta allenando per mantenere la forma ed essere pronto per ciò che succederà. Spero che si possa risolvere e che lui possa trovare la migliore soluzione, per sé e per la sua carriera. Posso solo augurargli questo. Il Papu per noi è un grande amico prima ancora che compagno di squadra”.

Sul Real Madrid, prossimo avversario in Champions: “Nell’eliminazione diretta si gioca alla morte e può succedere di tutto. Il Real è una delle squadre più forti al mondo, ma noi abbiamo tanta voglia di conquistare grandi obiettivi e continuare a fare la storia: giocando come nell’ultimo periodo possiamo sognare qualcosa di bello“.

Sugli obiettivi stagionali: “Vogliamo arrivare in finale di Coppa Italia e conquistare questo obiettivo. È ciò che manca a questa squadra che ultimamente sta facendo grandi cose: servirebbe per incoronarla. E io, in carriera, ho vinto solo il torneo di Tolone con la Colombia Under 20: spero di potere conquistare qualcosa e farlo con l’Atalanta sarebbe una grande gioia”.

Ha poi concluso: “Scudetto? Dobbiamo pensare gara dopo gara. Pensiamo solo a vincere la gara che deve arrivare. Non ci vogliamo mettere pressione inutilmente”.

LEGGI ANCHE: Lazio-Roma, il ricordo di Iturbe: “Il goal al derby non lo dimenticherò mai”. Poi la confessione.

SEGUICI SU

COMMENTA L'ARTICOLO
Sorry! You are blocked from seeing ads