Ai microfoni di Dazn ha parlato al termine della partita contro il Milan, Giampiero Gasperini che a caldo ha rilasciato queste parole: “Abbiamo preso gol dopo 30 secondi e un gol alla fine del primo tempo. In mezzo ci sono state diverse occasioni. Poi è arrivata un po’ di sfiducia ma devo dire che il Milan è stato molto bravo a ripartire e farci male”.

Manca un po’ di concretezza?

“Non siamo stati nemmeno fortunati in diverse occasioni. Le abbiamo avute e non le abbiamo sfruttate. Sull’infortunio di Pessina non abbiamo ancora news”.

Mister si aspettava una reazione diversa a inizio ripresa?

“Abbiamo inserito più attaccanti per creare pericoli ma invece è venuta a mancare un po’ di continuità di prestazione. Sia Ilicic che Muriel non sono al massimo della condizione”.

Quanto è preoccupato per gli infortuni sugli esterni?

“Gosens e Hateboer hanno tempi di recupero lunghi. Abbiamo altre soluzioni. Un cambiamento tattico potremo anche farlo ma abbiamo anche certezze con questo modo di giocare e mi dispiacerebbe cambiare”.

Come siete usciti dal confronto con le milanesi?

“Con l’Inter è stata più equilibrata. Oggi abbiamo preso gol subito. Oggi ho visto un Milan forte, con caratteristiche che nessuno ha in Italia. Se hanno possibilità di giocare di rimessa diventano pericolosi. Noi abbiamo avuto possibilità ma non le abbiamo sfruttate”.

Cosa vi ha messo in difficoltà?

“La posizione di Diaz ci ha dato problemi. Non riuscivano a contrastarlo. La posizione di Hernandez la conoscevamo ma abbiamo preso gol in superiorità numerica su una palla filtrante”

Che problemi ha Ilicic?

“L’Ilicic di un tempo sarebbe importante per noi. Lui si allena con grande impegno. Per lui non è facile, stiamo cercando di recuperarlo al meglio ma in questo momento facciamo fatica”.

Leggi anche: Atalanta-Milan, parla Pioli: “Vittoria importante per arrivare più sereni alla sosta”

Articolo precedenteAtalanta-Milan, parla Pioli: “Vittoria importante per arrivare più sereni alla sosta”
Articolo successivoMbappé chiarisce: “Al PSG ho chiesto di andarmene a fine luglio”