Atalanta-Inter: 0-2. Gasperini:” Non possiamo colmare il gap con le grandi”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Vince l’ Inter e si prende la seconda posizione

La partita decisiva per il secondo posto tra l’ Atalanta e Inter viene vinta dagli uomini di Conte. L’ Inter parte a razzo e passa subito in vantaggio con D’ Ambrosio che sfrutta un’ uscita a vuoto di Gollini e insacca di testa. Nerazzurri più in palla e infatti raddoppiano con un fendente di Ashley Young che non lascia scampo a Gollini. L’ Atalanta cerca di riaprire la partita ma la difesa di Conte non lascia spazi e il match si conclude sul 2 a 0 per l’ Inter.

Le parole di Gasperini:

Quanto le sarà utile questa partita per la Champions?
“È stata la partita migliore che potessimo trovare in vista della Champions. L’Inter ci ha aggrediti, con un ritmo superiore al nostro. Nelle ultime settimane abbiamo giocato su ritmi più compassati, stasera abbiamo capito che contro queste squadre si deve andare. Complimenti all’Inter”.

Può trattarsi di un risparmio energetico inconscio?
“Col passare dei minuti devo dire che ci siamo un po’ ripresi, in alcuni elementi abbiamo fatto una partita buona, e questo ci potrà essere utile”.

Cosa manca per arrivare allo Scudetto?
“L’Atalanta non può pensare di colmare il gap con le grandissime Deve pensare a migliorarsi anno dopo anno, poi ci sono annate in cui la Juve fa cento punti, o novanta. Abbiamo molti aspetti da migliorare, avendo raggiunto l’obiettivo con largo anticipo abbiamo potuto programmare il futuro. L’obiettivo deve essere quello, la decrescita felice non mi piace, quindi bisogna sempre cercare di alzare l’asticella. Che non coincide necessariamente col risultato, ma la squadra va migliorata, compatibilmente con le nostre possibilità”.

Con Pasalic siete più compassati, oggi Mailinovskyi è stato più incisivo.
“Sia Malinovskyi che Muriel sono stati spesso determinanti a gara in corso. In quel reparto siamo diventati abbastanza contati, ma abbiamo sopperito per tante partite e abbiamo ottenuto tanti risultati, giocando a volte sul secondo tempo. Oggi purtroppo abbiamo preso gol dopo un minuto, quindi si sono verificate le condizioni peggiori per affrontare l’Inter. Ma la reazione è stata ottima, e siamo riusciti a ritrovare un ritmo che credo ci tornerà utile”.

Il calo di ritmo è anche frutto di una scelta? Gollini come sta? Vuole mandare un abbraccio a Ilicic?
“Ilicic lo riempiamo di abbracci. Gollini ha preso una forte contusione al ginocchio, non so se è stato spinto Gosens nell’occasione. Per noi non è stata una scelta: ci sono squadre che hanno avuto difficoltà all’inizio, altre come noi che hanno avuto un piccolo calo nel ritmo di gioco. Adesso abbiamo un po’ di giorni per rimetterci a posto. La partita di stasera ci ha dato una bella sveglia, penso fosse la miglior gara che potesse capitarci”.

Cosa ti ha detto Conte a fine gara?
“Ci siamo fatti i complimenti. Ha fatto un grandissimo lavoro, penso che la classifica finale sia giusta e rispecchi i valori delle squadre”.

Fonte foto: @Inter (Instagram)

COMMENTA L'ARTICOLO