Atalanta forza 4: ora è a -3 dall’ Inter

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Atalanta forza 4, non cambia l’ abitudine:  contro il Sassuolo

Si conclude per 4 a 1 la sfida tra Atalanta e Sassuolo, l’ inizio è tutto del Sassuolo che sembra essere padrone del campo. Ma con il passare dei minuti i bergamaschi iniziano a macinare gioco e occasioni, al minuto 16′ Djimsiti la insacca alla destra di Consigli con una zampata che non lascia scampo al Sassuolo. Nel giro di 20 minuti la squadra di Gasperini ne fa altri 2, prima con Zapata e poi Bourabia fa autorete. Nel secondo tempo la stanchezza la fa da padrone e i ritmi calano, ma non i gol. Al 66′ Zapata firma il suo tredicesimo con in Serie A; mentre al minuto 92′ , Bourabia rimedia alla sua autorete con un gol su punizione. I bergamaschi volano a -3 dall’ Inter, che alle 21.45 affronterà la Sampdoria.

Le parole di Gasperini:

Cosa è successo alla sua espulsione?
Non ho detto nulla di grave all’arbitro, non c’erano gli estremi per l’espulsione. Però le decisioni al Var sono state pesanti: ero prevenuto con Abisso, questo non va bene da parte mia, ma il secondo gol è pesante.

Che mesi sono stati?
Eravamo tutti sconcertati, dopo Valencia pensavamo che la situazione potesse durare meno. Poi è esplosa, in particolare qui a Bergamo con tanti morti e contati. In quel periodo ci sentivamo con i ragazzi ma li ho lasciati liberi, loro cercavano di allenarsi autonomamente. Hanno avuto grande attaccamento alla città, nessuno ha lasciato Bergamo e c’è sempre stata la convinzione che prima o poi si sarebbe ripreso. Ma è una storia lunga, sotto l’aspetto psicologico ci sono state tante situazioni diverse.

Come sarà la Champions ad agosto?
Penseremo più avanti alla Champions: la immaginavamo diversa, speravamo di portare tanti bergamaschi in giro per l’Europa. E’ una competizione che sarà rivoluzionata, seppur sempre prestigiosa. Speriamo che ci sia un po’ di pubblico, senza tifosi si perde spettacolo. Ma ora la nostra testa è solo al campionato, perché per partecipare nuovamente alla Champions dobbiamo finire tra le prime quattro. E’ questo il nostro obiettivo.

Cosa ne dice della media gol più alta in Europa?
E’ motivo di orgoglio avere una media del genere: forse prendiamo qualche rete in più, ma in media con la nostra posizione di classifica. Ma è bello parlare dell’Atalanta per i tanti gol che segna.

Più possibilità in gara secca o doppia?
Difficile dirlo, di principio verrebbe da dire di sì: contro le big, in gara secca puoi sperare negli episodi o che loro siano in giornata negativa. Non abbiamo la presunzione di essere al livello dei migliori, ma in gara speriamo di essere più bravi.

Ilicic come sta?
Diomani sapremo di più, speriamo di recuperarlo per la Lazio di mercoledì.

Fonte foto: @atalantabc

COMMENTA L'ARTICOLO