Atalanta Cagliari 5-2. Papu Gomez: “A viso aperto contro Ajax e Liverpool”

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

4-2, 4-1 e oggi 5-2. 3 partite 9 punti e 13 gol fatti. 68 in tutto il 2020 e prima volta nella storia che l’Atalanta sia a punteggio pieno dopo le prime 3 giornate: inarrestabile. Partita anche oggi dirompente degli uomini di Gasperini che giocano il solito calcio spumeggiante e intenso non facendo prigionieri. Cagliari dominato in lungo e in largo sopratutto nel primo tempo che vede chiudersi per 4-1 grazie a Muriel, Gomez (dopo un azione guardiolana), Pasalic e Zapata. Primo gol di Godin con i Sardi sugli sviluppi di un corner e che aveva portato il risultato in parità.

Seconda frazione in cui la Dea si siede e abbassa i ritmi, Joao Pedro mette dentro il gol della speranza al 52′ ma nulla da fare. Sam Lammers mette il punto esclamativo a 8 dalla fine con un Golazo da Brasiliano -che non è- puro: suola di mancino a eludere Lykogiannis e destro a incrociare. Di Francesco dovrà rivedere qualcosa in fase difensiva sopratutto nelle marcature preventive che oggi sono state terrificanti.

Le parole del Papu

Un commento sulla partita? “Ci sono cose da migliorare, qualcosina in fase difensiva. Ma la squadra crea tanto, fa molti gol e allora va bene cosi. A inizio ripresa siamo calati mentalmente, questa rientra nelle cose da migliorare. Non dobbiamo mai staccare la spina. Mi piacerebbe tantissimo vincere un trofeo con questo club. La Serie A è un torneo difficilissimo.”

Sui tifosi? “Abbiamo uno stadio bellissimo, speriamo possano tornare quanto prima. L’Atalanta non sa giocare in altri modi, contro Ajax e Liverpool scenderemo in campo con il nostro solito atteggiamento anche in Champions”

foto: Profilo Twitter Atalanta

COMMENTA L'ARTICOLO