Ancora Russia! I padroni di casa asfaltano l’Egitto 3-1

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

Nella gara serale valida per la seconda giornata del gruppo A, scendono in campo i padroni di casa contro l’outsider Egitto. Dopo un primo tempo a reti bianche, nella ripresa la squadra di Cherchesov sblocca la gara dopo 2′ con uno sfortunato autogol del capitano avversario Fathi e dilagano con  le reti del sorprendente Cheryshev e il bomber Dzyuba. 

La cronaca: I padroni di casa si schierano con un 4-2-3-1 con Dzubya, lanciato titolare supportato dalla rapidità e fantasia di Cheryshev, Golovin e Samedov che cercano di sorprendere la staticità della difesa egiziana. La difesa di mister Cuper però è ordinata e attenta e concede solo un’occasione al 19′ con un tiro da fuori di Samedov. La formazione egiziana cerca di giocare sulle ripartenze affidandosi alla loro stella Mohamed Salah, che però risente vistosamente dell’infortunio rimediato nella finale di Kiev, e l’unica occasione capita sui piedi dell’esterno offensivo Trezeguet che si fa ipnotizzare dall’estremo difensore russo Akinfeev.  Termina così a reti bianche un primo tempo tutto sommato equilibrato e arido di emozioni. 

La ripresa inizia sulla stessa falsa riga della ripresa, ma i padroni di casa sbloccano subito la gara al 47′ grazie al cross del talentuoso Golovin, deviato clamorosamente in rete dal difensore e capitano egiziano Fathi nel tentativo di anticipare Dzyuba. La partita cambia e la Russia sulle ali dell’entusiasmo insiste e raddoppia grazie all’incursione del terzino Mario Fernandes che al 59′ serve a Cheryshev una palla solo da spingere in rete. L’Egitto non ha la forza di reagire e subisce il tris al 62′ grazie alla giocata da ariete puro di Dzyuba, servito dal lancio lungo di Kutepov. A nulla serve il rigore assegnato al 73′ dal direttore di gara paraguayano Caceres – su segnalazione provvidenziale del VAR– e trasformato dall’asso del Liverpool Salah. La gara termina così sul 3-1 facendo esplodere i 64468 del San Petersburg Stadium.

La Russia dunque va al primo posto del girone a 6 punti e, a meno di due vittorie dell’Arabia Saudita in altrettante partite, staccherà il pass per gli ottavi giocandosi la possibilità della prima piazza con l’ Uruguay. Si rivelano dunque azzeccate le scelte del mister russo che può contare su un gruppo coeso e motivato dalla spinta del pubblico di casa, che probabilmente potrà rendere complicata la vita delle big che al momento stentano a decollare.

Il tabellinoRUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Ignashevich, Zhirkov (dal 40’st Kudriashov); Gazinskiy, Zobnin; Samedov, Golovin, Cheryshev (dal 29′ st Kuzyayev); Dzyuba (dal 33’st Smolov). C. T.: Cherchesov.

EGITTO (4-2-3-1): Elshenawy; Fathy, Gabr, Hegazy, Abdelshafy; Elneny (dal 18’st Warda), Hamed; Salah, Elsaid, Trezeguet (dal 22’st Sobhi); Mohsen. C. T. : Cuper.

Reti: al 47′ Fathi(AG); 59’ Cheryshev, 61′ Dzyuba; 73′ Salah (R)

COMMENTA L'ARTICOLO