Allarme in Russia la birra sta finendo!

Fonte foto: %author%

SEGUICI SU

In questo mondiale fra numerosi autogol, acconciature bizzarre e big che stentano, continuano a non mancare le sorprese anche fuori dal campo. Negli ultimi giorni un problema che tiene banco fra i migliaia di tifosi presenti in Russia è quello dell’ esaurimento della birra. Una difficoltà a cui l’ottima organizzazione sovietica non aveva pensato non aspettandosi ad esempio che negli ultimi 3 giorni secondo alcune stime potessero essere consumati 800 litri della bevanda che hanno fatto scattare l’allarme fra milioni di persone di diversa nazionalità. Un caso nato dal fatto che i pub di Mosca e San Pietroburgo non abituati a un consumo così elevato e presi d’assalto da tantissimi tifosi stanno esaurendo le scorte. Un vero è proprio precedente verificatosi in Russia visto che negli ultimi anni il consumo di birra era calato notevolmente a causa della regolamentazione del consumo e della pubblicità, per questo vi è anche difficoltà nel rintracciare gli adeguati rifornitori. Sicuramente possono ritenersi felici i produttori come Heineken che può considerarsi soddisfatta per l’ottimo consumo del prodotto mentre altri come Carlsberg annunciano che la possibilità di interrompere la produzione è stata presa in considerazione.

Sicuramente i tifosi giunti in Russia non si faranno scoraggiare da questa notizia consapevoli di trovarsi nella terra della vodka e di altri temibili coktail russi come quello dell’ acqua di rose che potranno alimentare la loro voglia di passione e continuare a rendere unici con le loro esultanze questi mondiali, in maniera più sobria o no lo scopriremo.

COMMENTA L'ARTICOLO