Serie A, rivoluzione AIA: sette arbitri cacciati, sono quasi tutti big

Foto: sito ufficiale AIA

C’è una rivoluzione totale in Serie A. L’AIA (Associazione Italiana Arbitri) ha deciso di cacciare ben sette arbitri: sono tutti big.

SERIE A, RIVOLUZIONE AIA: SETTE ARBITRI CACCIATI

La prossima stagione di Serie A si prospetta essere molto avvincente. Nei giorni scorsi l’AIA, come tutti gli anni negli avvicendamenti classici, ha di fatto compiuto importanti modifiche alla Commissione Nazionale degli Arbitri (CAN). Le decisioni prese sono clamorose, arrivando ad escludere ben sette fischietti di spicco ed aggiungerne altri. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, l’AIA ha promosso cinque nuovi arbitri, escludendone sette.

Il logo dell'AIA (Associazione Italiana Arbitri)
Foto: logo AIA

RIVOLUZIONE AIA, GLI ARBITRI BIG DISMESSI

Tra i sette arbitri dismessi ci sono nomi come Giacomelli e Pasqua, due tra i più longevi direttori di gara nella massima serie. Tra gli esclusi sono presenti anche Calvarese di Teramo e Marini di Roma. Tra gli assistenti esclusi invece troviamo Longo e Paganessi per limiti d’età, T. per dimissioni, mentre Della Croce, Avalos, Lanotte, Grossi, Nuzzi, Robilotta e Muto per valutazioni tecniche.

E' spuntato un video del labiale del direttore di gara Daniele Chiffi sul gol annullato alla Juventus contro il Cagliari.
L’arbitro Daniele Chiffi ha annullato, attraverso il VAR, il gol del pareggio della Juventus contro il Cagliari.

SERIE A, NUOVI ARBITRI ED ASSISTENTI

La Serie A 2022/2023 potrà contare su 50 nuovi arbitri ed 84 assistenti, tra cui anche un direttore di gara donna. Tutti gli occhi saranno puntati su di lei, Maria Sole Ferrieri Caputi, della sezione di Livorno, la prima arbitra a dirigere una partita della massima serie nazionale.

Tutte le news sul calciomercato e non solo: CLICCA QUI

LEGGI ANCHE