Serie A: Milik punisce il Cagliari, il Napoli torna a -8 dalla Juve

16 Dicembre 2018 - 20:07 di

Copyright © 2018 - 2018 MondoCalcioNews.it - Riproduzione riservata

Alle 18 il Napoli affronta il Cagliari per rialzarsi dopo la sconfitta con conseguente eliminazione in Champions League. Ancelotti si presenta alla Sardegna Arena rispolverando il suo “albero di natale”, con Zielinski ed Ounas dietro all’unica punta Milik. In panchina Mertens e Insigne. Dal canto suo però il Cagliari non ha intenzione di abdicare e scende in campo con un 4-3-1-2 tutt’altro che difensivo. In attacco Maran schiera Joao Pedro in coppia con Farias. Assente l’infortunato Pavoletti.

Il Cagliari parte forte ed al 6′ minuto sfrutta un errore di Ounas, con Farias che in contropiede serve l’accorrente Faragò. Ospina non si fa sorprendere sul primo palo. La partita poi procede senza particolari sussulti; per il Napoli l’unico a provarci è proprio Ounas che con un paio di accelerazioni prova a mettere in subbuglio la difesa cagliaritana.

Il secondo tempo si apre con un Napoli più aggressivo che nei primi minuti costruisce due occasioni da gol, prima con Fabian Ruiz e poi con Milik. Entrambi però peccano di precisione in fase di realizzazione. Il Cagliari prova a reagire con Barella che suona la carica, ma è il Napoli che fa la partita e al 67′ ha una grande occasione con Milik che impatta bene di testa un cross del neo entrato Mertens. La palla si stampa sulla traversa con Cragno battuto. La partita resta bloccata e si ha l’impressione che solo una grande giocata possa decidere il match. Grande giocata che arriva in pieno recupero, al 91′ minuto. Insigne conquista un calcio di punizione dal limite e Milik realizza in grande stile: imprendibile la conclusione mancina del polacco e Napoli in vantaggio 1-0.

Il Cagliari non ha la forza per reagire negli ultimi cinque minuti e così il Napoli porta a casa 3 punti fondamentali per la classifica ma soprattutto il morale. Una vittoria sofferta, che consente ai partenopei di rialzarsi dopo la sconfitta contro il Liverpool e che lascia accesa la speranza in ottica scudetto. Al Cagliari resta l’amaro in bocca per la sconfitta che arriva dopo una prestazione convincente ed un primo tempo in cui, con un po’ più di cattiveria, sarebbe potuto passare in vantaggio.

 

 

Formazioni:

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Pisacane, Romagna, Klavan, Padoin; Faragò, Bradaric, Ionita; Barella; Joao Pedro, Farias (dal 69′ Sau).

Napoli (4-3-2-1): Ospina; Malcuit (dall’80’ Callejon), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan, Diawara (dal 62′ Mertens); Zielinski, Ounas (dal 71′ Insigne); Milik.

Marcatori: