Serie A, l'Inter vince a Frosinone: pace fatta tra Icardi e Perisic? -
REGISTRATI LOGIN -
HOME>SERIE A>Serie A, l’Inter vince a Frosinone: pace fatta tra Icardi e Perisic?

Serie A, l’Inter vince a Frosinone: pace fatta tra Icardi e Perisic?

14 Aprile 2019 - 22:51 di Ivan Ghisleni - Articolo letto: 40 volte

Nel posticipo domenicale l’Inter si sbarazza del Frosinone per 3-1, dove gli ospiti controllano la prima fase di gioco per due reti a zero. Il primo gol è firmato da Nainggolan, che con un’incornata spedisce la palla in rete su assist di Danilo D’Ambrosio.

Il secondo gol viene realizzato da Perisic su rigore, che era stato causato per trattenuta su Skriniar. La seconda fase di gioco ha visto il Frosinone reagire con il gol di Cassata al minuto 61. Ma l’Inter nei minuti di recupero la chiude tanto per cambiare con Vecino. + 5 sul Milan e con un piede in Champions League.

Di seguito riportiamo le dichiarazioni di Spalletti:

“Si vede che anche quando non c’è il minimo pericolo ci si abbassa e si va in confusione, è un calcio che ti devasta in alcuni momenti. Si può andare incontro ad un insieme di risultati che ti possono portare problemi. All’Inter succede di più, quando credi di averla in mano abbassi la concentrazione e la solidità. Quando devi chiuderla diventi timido; oggi da un punto di vista di differenze era una partita difficilissima. Loro non avevano nulla da perdere, hanno soltanto l’obiettivo di fare una bella figura e di prendere la scena in una sfida importante. La partita l’abbiamo cominciata bene senza riuscire a mantenerla. Dipende tutto da come palleggi basso, da come prepari l’andare a presidiare la metà campo avversaria. Quando palleggi fino a metà campo ti basta poco per arrivare in area di rigore. Dipende da come gestisci la partita, da come la costruisci in funzione del possesso palla. Questa solidità della linea difensiva ci dà grande vantaggio; questo ricomporre sempre la prevenzione della fase difensiva è ciò che ci aiuta. Borja? Ha un problemino, ha sentito tirare il muscolo e dovrà stare un pò fermo”.

In alcuni frangenti un pò più di ritmo e cattiveria può far la differenza?
“Perfetto. La partita andava chiusa prima, ci sono capitate diverse situazioni facili per le nostre qualità. Probabilmente siamo fatti così perchè ci è successo diverse volte”.

E’ il miglior Nainggolan della stagione?
“Ha fatto bene come corsa, come forza fisica e come presenza. Stasera ha fatto il Nainggolan che conosciamo e ha fatto un gran gol che ha sbloccato la partita”.

Sul calcio di rigore tra Icardi e Perisic?
“E’ giusto così, sono calciatori che li sanno battere. Si passano dei momenti in cui dipende da come hai il morale. E’ la completezza della collaborazione e dell’amicizia”.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Il Brescia bussa alla Serie A: tris alla Salernitana e +7 dalla terza piazza

Il Brescia non si ferma più. La squadra di Eugenio Corini surclassa per 3 a 0 in casa la Salernitana nel match valevole per la 34^ giornata di Serie B. Apre le danze al 3' Tremolada, raddoppio di Torregrossa al 37' e tris finale firmato su rigore da Donnarumma. Tre

Napoli-Atalanta, Ancelotti: “Abbiamo tenuto bene per un’ora; sono dispiaciuto perchè…”

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha analizzato il match perso questa sera contro l'Atalanta ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo tenuto bene per un'ora, poi la fatica si è fatta sentire ed abbiamo perso lucidità e brillantezza. Con l'Atalanta non è mai facile produrre gioco. Nella seconda parte di stagione abbiamo

Napoli-Atalanta, Gasperini: “Vittoria fantastica; la mia espulsione? Forse sono destinato…”

Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria al San Paolo contro il Napoli: "E' una vittoria fantastica, la squadra non ha mai mollato e anche sotto di un gol ci ha creduto. Ora siamo diplomati...laureati (ride) per l'Europa che conta. Tre

Per la Champions c’è anche l’Atalanta: che vittoria al San Paolo !!

Nel match del San Paolo che concludeva la 33^ giornata di Serie A, l'Atalanta di Gasperini supera per 2 a 1 il Napoli. Partenopei in vantaggio con Mertens nel primo tempo. I bergamaschi escono alla distanza: dapprima è Zapata a siglare la rete del pareggio al 69' e dieci minuti

Cosa ci lascia la 33^ Giornata di Serie A

La Juventus ha fatto sembrare facile qualcosa di unico Dopo la gara interna contro la Fiorentina, la matematica ha ufficilamente consegnato l'ottavo scudetto di fila alla Juventus. Un traguardo difficile e complicato al solo pensiero, reso ancora più speciale dal fatto che nei principali campionati europei nessuno ha prolungato tanto

Napoli-Atalanta: le formazioni ufficiali

Alle ore 19,00 scenderanno in campo al San Paolo Napoli ed Atalanta, match che chiude di fatto la 33^ giornata di campionato. Di seguito le scelte di Ancelotti e Gasperini: Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Chiriches, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian, Zielisnki; Mertens, Milik. All. Ancelotti. Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, De

Coda show: il Benevento sbanca Verona nell’anticipo di Serie B

Il Benevento sbanca il Bentegodi di Verona nell'anticipo della 34^ giornata di Serie B. Sugli scudi l'attaccante Massimo Coda, autore della tripletta decisiva (45', 47', 95'). Vittoria che permette alla squadra campana di consolidare la quarta piazza salendo a 53 punti. Male invece Grosso ed il Verona, che ora deve

Lazio, Lotito rivela: “Ho cacciato io Bielsa, parlava da scienziato”

Claudio Lotito svela un retroscena a dir poco clamoroso. Durante un evento in terra capitolina, il patron della Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla breve avventura di Marcelo Bielsa alla guida dei biancocelesti: "Bielsa? Lo cacciai io. Tare mi chiamava dicendomi di aver comprato dei giocatori richiesti da lui,

Juventus, Cristiano Ronaldo spinge l’acquisto di Joao Felix dal Benfica

È da un po’ di tempo che si parla di Joao Felix, talentino classe 1999 del Benfica, accostato ai bianconeri da mesi. Cristiano Ronaldo, stella bianconera, ha approvato il suo acquisto. Secondo “A Bola” CR7 lo  ritiene un vero e proprio fenomeno, oltre che connazionale. La concorrenza però è agguerrita:

Manchester United, Sule nel mirino: l’asta parte dai 45 milioni

Secondo i tabloid tedeschi, il Manchester United è piombato prepotentemente sul difensore centrale del Bayern Monaco Niklas Sule. L’allenatore degli inglesi, Solskjaer, vuole rinforzare il reparto difensivo e vede nel 23enne il rinforzo perfetto. La base di partenza per l’offerta si aggira intorno ai 45 milioni di euro. >> SCARICA

ARTICOLI CORRELATI