HOME>CHAMPIONS LEAGUE>Serie A: Intervista al radiocronista e giornalista Rai Giuseppe Bisantis

Serie A: Intervista al radiocronista e giornalista Rai Giuseppe Bisantis

Di Redazione MCN - il 12 Aprile 2018

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App

Giuseppe Bisantis radiocronista e giornalista Rai in esclusiva per mondocalcionews.it

 

Quest’anno  la Serie A è diventata più avvincente rispetto agli altri anni?

“Sicuramente sì un po’ per tutti i traguardi. Scudetto, piazzamenti europei, lotta salvezza. Ma è ulteriormente aumentato il divario tra grandi e piccole e questo non è un bene”.

 

Un parere su questo campionato di Serie A?

“Come dicevo è tutto aperto e avvincente. La Juventus credo che non sprecherà altri punti; tra Lazio, Roma e Inter regnano equilibrio e incertezza: Penso ce la farà quella che arriverà meno stanca tra fine aprile e maggio; in coda sembrava tutto deciso fino a qualche settimana fa. La partita che ha sparigliato le carte è stata la vittoria della Spal a Crotone. Credo che i ferraresi abbiano qualcosa in più rispetto alle altre”.

 

Cosa pensa di questa due giorni di Champions?

“Pazza. Poteva essere delirante ma all’ultimo secondo non lo è stata. La Roma ha meritato, la Juventus lo avrebbe fatto ieri. Il rigore non è scandaloso, le dichiarazioni di Buffon un po’ controproducenti basta vedere cosa si è scatenato sui social. Corsi e ricorsi”..

 

Lei è nato a Catanzaro, ci può dare un parere sulla stagione dei giallorossi?

“Il parere sulla stagione, sperando non ci siano brutte sorprese, non può essere positivo. Secondo me sono state sbagliate la gestione tecnica ed entrambe le sessioni di mercato. Indubbiamente ci si aspettava qualcosa di più e a questo punto è fondamentale portare a casa l’obiettivo minimo”.

 

Un parere  sulla nuova società del Catanzaro?

“Ha portato entusiasmo ma questo primo anno la nuova società viene rimandata a settembre. Per quello che dicevo nelle precedente risposta e per i risultati che poi sono la risposta a questo tipo di domande. Il giudizio non è positivo ma non può essere definitivo. E’ giusto valutare in una stagione meno tribolata di questa anche se storicamente le nuove gestioni hanno quasi sempre coinciso con ottime prime stagioni: Merlo, Albano, Cosentino” ….

La redazione di mondocalcionews.it ringrazia Giuseppe Bisantis per la disponibilità a fare questa intervista

Ti piace scommettere? UNISCITI al canale Telegram di MondoCalcioNewsBetting

Loading...