Serie A: Inter, oltre 90 milioni di euro per un centrocampo che segna poco
HOME>SERIE A>Serie A: Inter, oltre 90 milioni di euro per un centrocampo che segna poco

Serie A: Inter, oltre 90 milioni di euro per un centrocampo che segna poco

15 Aprile 2018 alle 16:59 di Redazione MCN

E alla terza partita di fila senza vittoria l’Inter ha riscoperto di avere una coperta troppo corta. Tornata impermeabile in difesa, con un solo gol incassato nelle ultime 7 giornate, la formazione nerazzurra ha ricominciato a fare una fatica immensa a trovare la via del gol. Polveri bagnate per Icardi e compagni nel derby col Milan del 4 aprile, nella trasferta di Torino di domenica scorsa e ancora nell’anticipo serale di ieri con l’Atalanta; se il capitano e Perisic, portatori di 33 dei 50 gol complessivi realizzati in campionato, non riescono a ritrovare la lucidità sotto porta dei giorni migliori, per Spalletti diventa un bel rompicapo individuare forti alternative che portino reti e punti in una rincorsa Champions che si è nuovamente complicata.

A finire una volta di più sotto la lente di ingrandimento è il rendimento del centrocampo, ieri privo di Marcelo Brozovic, l’uomo più in forma del momento e il giocatore che in quel reparto ha garantito l’apporto realizzato più produttivo. Tre i centri del croato in Serie A, contro i 2 di Vecino, il cui ultimo gol è datato 21 gennaio (alla Roma), e l’unico acuto di Borja Valero a Verona contro l’Hellas. Candreva non va a bersaglio addirittura da un anno. Gagliardini è in crescita rispetto al periodo di appannamento invernale, ma 2 gol in una stagione e mezza di Inter sono pochi per un centrocampista che dovrebbe rappresentare il futuro della nostra Nazionale. E infine c’è un Rafinha ancora alla ricerca della continuità dal punto di vista atletico, che ha indubbiamente aggiunto qualità sulla trequarti ma i cui errori al tiro inziano a pesare.

Qualità, una parola che vuol dire tutto e niente ma che in realtà racchiude l’essenza del calcio e delle difficoltà dell’Inter ad essere realmente competitiva per le prime posizioni della classifica. Il Fair Play Finanziario è una realtà che non si può evitare, ma la prossima estate non si può prescindere dall’acquisto di almeno due centrocampisti di spessore che aumentino realmente la cifra tecnica della squadra. I nomi di Barella, Cristante o dei sampdoriani Torreira e Praet non possono bastare se si pensa a un’Inter che partecipi alla Champions League ma che soprattutto torni a lottare per lo scudetto del nostro campionato. Con Thohir prima e Suning poi, ad oggi si è perso soltanto del tempo investendo oltre 90 milioni di euro (nel conteggio ci sono anche i famigerati 40 di Joao Mario) per allestire un centrocampo che non vale quelli di Juve, Roma, Inter e probabilmente Lazio. Serve qualità, ma soprattutto serve spendere.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan

Spal-Milan, Gattuso: “Non devo giudicare il mio operato. La partita che rigiocherei…”

La parole di Rino Gattuso dopo l'amara vittoria contro la Spal che ha il sapore amaro di Champions sfiorata Sulle

Milan in Europa League, Fiorentina e Genoa salve: tutti i risultati dell’ultima giornata

Nella 38^ giornata di Serie A il verdetto più clamoroso arriva dal Mapei Stadium, dove l'Atalanta si qualifica alla prossima
Atalanta, squadra di Serie A

Storica Atalanta: centrata la qualificazione alla prossima Champions League

L'Atalanta, nell'ultimo turno di Serie A, supera per 3 a 1 il Sassuolo, centrando una storica qualificazione alla prossima Champions
Inter-Empoli

Che partita a San Siro !! L’Inter è in Champions, l’Empoli retrocede in Serie B

Nell'ultima giornata di Serie A l'Inter vince contro l'Empoli per 2 a 1, trovando la qualificazione alla prossima Champions League.

Spal-Milan 2-3, sorriso amaro. Non basta la vittoria per la Champions

Partita emozionante tra Spal e Milan. Decisivo con Kèssie. Rossoneri chiudono quinti in campionato Al 5' prima occasione della partita.

Roma, osservatore arrestato per violenze sessuali su baby calciatori

Un 53enne romano di professione talent scout (osservatore di calcio) è stato arrestato ieri dalla Polizia Locale con l'accusa di
Daniele De Rossi, capitano della Roma

Roma, la commovente lettera di De Rossi

“Che te ridi regazzi’? So’ felice! Perché sei felice? C’ho la maglietta della Roma. Ma non è che è falsa? Ma no, il numero l’ha
Joao Felix, attaccante del Benfica

Benfica, il presidente Soares: “Per Felix ci vogliono 120 milioni di euro”

Ormai non è una novità che Joao Felix, talento classe 1999 del Benfica, sia conteso tra i top club d’Europa.
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

Juventus, Dybala: “Voglio continuare con questa maglia”

Paulo Dybala, attaccante della Juventus, è stato intercettato dalla stampa a margine di un evento Adidas a Milano: “Il mio
Dani Alves, ex giocatore della Juventus

Juventus, Dani Alves: “Mi sono sentito tradito”

Ai microfoni di ESPN Dani Alves, giocatore del PSG, ha parlato della sua esperienza alla Juventus: "L'anno ai bianconeri è stato spiacevole. Mi