Seregno, le frasi shock del presidente Erba: “Gli vanno tagliati i capelli. Come agli ebrei”

Logo Seregno
Foto: logo Seregno

Emergono nuove scioccanti frasi legate al Seregno e alla gestione del suo ex presidente Davide Erba, alla ribalta delle cronache per i suoi metodi eccessivi con i quali “motivava” i propri calciatori. Il Corriere della Sera ha svelato nuovi retroscena, pubblicando alcune delle frasi scritte da Erba su Whatsapp: “Se non si vince, picchiamo lo spogliatoio. Solo le botte capiscono“, riferendosi ai suoi giocatori nel settembre 2021. Oppure “Contro il Renate prendo la mazza, giuro. Mariani (l’allenatore, ndr) deve morire“. E poi la questione di Mattia Scognamiglio, ex difensore del Seregno: “Gli vanno tagliati i capelli, compro la macchinetta. Come gli ebrei“, scrive Erba.

LEGGI ANCHEL’Equipe durissimo sul PSG: “Non sa costruire una squadra ma sa crollare. Non ha imparato la lezione”

LEGGI ANCHEPSG, rissa sfiorata Donnarumma-Neymar: si incolpano a vicenda, compagni costretti a dividerli