Sean Dyche è soddisfatto della prestazione dell'Everton nel secondo tempo nel pareggio del Newcastle

Sean Dyche ha elogiato il “vantaggio” dell'Everton nel secondo tempo mentre rimontava e salvava un punto prezioso nell'1-1 in casa del Newcastle.

I Magpies sono andati in vantaggio grazie al gol di Alexander Isak nel primo tempo, ma hanno sprecato una serie di opportunità prima che l'Everton rispondesse nelle ultime fasi.

La sfida di Paul Dummett su Ashley Young ha visto i Toffees concedere un rigore all'87 'e dopo un controllo del VAR, il sostituto Dominic Calvert-Lewin si è fatto avanti per segnare a casa dal dischetto.

Un pareggio consegna ancora all’Everton un record indesiderato di 13 partite di Premier League senza vittorie, ma Dyche crede che la sua squadra si sia assicurata un “buon punto” in trasferta.

Ha detto: “Ho pensato che fosse una prestazione abbastanza decente, ma a metà tempo ho menzionato quel vantaggio e come lo trasformiamo in una prestazione vincente e ho pensato che il secondo tempo fosse un tentativo molto valido in tal senso.

“Non abbiamo ottenuto la vittoria ma raccogliamo un bel punto in Premier League, è sempre importante.

“La penalità ovviamente, ne abbiamo ricevuta solo una in questa stagione, avremmo dovuto riceverne un'altra sabato, ma non l'abbiamo ottenuta.

“Non so perché debbano guardarlo un centinaio di volte, è assolutamente bizzarro perché l'ho rivisto e viene dato subito.

“Comunque, hanno preso la decisione giusta, quindi ne siamo contenti, e Dom l'ha messa da parte, quindi siamo contenti anche per lui.”

È stato solo il quarto gol stagionale di Calvert-Lewin in Premier League, ma Dyche ha elogiato l'attaccante per il suo duro lavoro.

“Cambia il rumore intorno a lui, ha lavorato duro, anche Beto ha lavorato duro”, ha aggiunto Dyche.

“Stiamo chiedendo molto a loro due in questo momento, ma penso che abbiano fatto bene e lui merita il fatto di continuare così.

“Deve essere stato un rigore nervoso per lui perché c'è molto rumore sul fatto che non abbia segnato, non hai fatto questo, non hai fatto quello, ma penso che abbia giocato bene”.

Il Newcastle sembrava diretto verso la seconda vittoria in quattro giorni quando Isak li ha portati in vantaggio con il suo 19esimo gol stagionale.

Ma dopo aver visto James Tarkowski scuotere il proprio palo, Dan Burn vedersi annullare un gol per fuorigioco e Vitaly Mykolenko respingere un tiro di Isak dalla linea, gli ospiti hanno concluso alla grande.

James Garner aveva già colpito il legno quando hanno ricevuto la loro ricompensa dal dischetto.

Alla domanda sulla sua emozione predominante dopo la partita, l'allenatore dei Magpies Eddie Howe ha detto: “Decisamente frustrato.

“Pensavo che avessimo bisogno di quel secondo gol. Sembrava che ce l'avessimo fatta in un paio di occasioni: ovviamente quella del VAR era davvero molto stretta e poi l'occasione di Alex è sembrata un grande momento della partita.

“Sull’1-0, l’Everton non è mai stato fuori dai giochi. Hanno colpito il palo da soli e ovviamente il rigore è probabilmente il grande momento”.

Il rigore è stato assegnato dopo che all'arbitro Tony Harrington è stato consigliato di rivedere una rissa tra Dummett e Young, e Howe ha avuto poche lamentele.

Ha detto: “Ripensandoci – cosa che ho fatto molto rapidamente – inizialmente entrambi i giocatori sono alle prese l'uno con l'altro, ma penso che sia solo l'altezza del braccio di Paul attorno al collo di Ashley a farla oscillare contro di noi.

“Probabilmente se la situazione è sull'altro piede, mi servirà una penna per quello.”