Saudi League, cos’è il PIF e dove ha investito oltre al calcio? Ecco la lista delle aziende

Saudi League, cos'è il PIF e dove ha investito oltre al calcio? Ecco la lista delle aziende

Il Public Investment Fund (PIF) è un fondi sovrano dell’Arabia Saudita con un ruolo significativo nell’investimento a livello globale. Fondato nel 1971, il PIF è diventato uno dei più grandi fondi sovrani al mondo, con un patrimonio stimato di oltre 700 miliardi di dollari. Ha sede a Riad e opera per conto del governo dell’Arabia Saudita.

Negli anni, il PIF ha cambiato la sua strategia di investimento, passando da un approccio iniziale incentrato su prestiti per progetti di sviluppo nazionale a un ruolo più attivo come investitore globale. Ha effettuato una serie di investimenti di rilievo in diverse industrie e aziende in tutto il mondo. Alcuni degli investimenti più noti includono partecipazioni in società come POSCO, Uber, SoftBank Vision Fund, Lucid Motors, Jio Platforms, McLaren, Pagani Automobili, e altri.

Nel corso degli anni, il PIF ha cercato di diversificare ulteriormente il suo portafoglio di investimenti, includendo settori come la tecnologia, l’energia, l’industria automobilistica e l’intrattenimento. Ha anche acquisito quote significative in aziende del settore finanziario.

Il fondatore dell’Arabia Saudita Vision 2030, un piano di sviluppo per il Paese, prevede che il PIF diventi il più grande fondo sovrano del mondo con un patrimonio stimato di 2 trilioni di dollari.

Ecco una lista delle acquisizioni e partecipazioni del Public Investment Fund (PIF) dell’Arabia Saudita in diverse aziende e settori:

  • 22 luglio 2015: Acquisizione del 38% delle azioni della società sudcoreana POSCO per $1.1 miliardi.
  • 1 luglio 2016: Acquisizione del 5% delle azioni di Uber per $3.5 miliardi.
  • 14 ottobre 2016: Partecipazione al SoftBank Vision Fund con un investimento di $45 miliardi.
  • 14 novembre 2016: Acquisizione del 50% delle azioni di Noon, piattaforma di commercio elettronico con
  • sede negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita, per $1 miliardo.
  • 28 novembre 2016: Acquisizione del 50% delle azioni di Americana Group, società di ristorazione con sede in Kuwait.
  • 3 febbraio 2018: Acquisizione del 55% delle azioni di Accor, azienda francese operante nel settore dell’ospitalità.
  • 2018: Investimento in Qualcomm nel settore delle telecomunicazioni per $77.8 milioni.
  • 8 marzo 2018: Investimento di $400 milioni in Magic Leap, azienda tecnologica statunitense.
  • 4 giugno 2018: Acquisizione di una quota del 67% in ACWA Power, azienda saudita operante nel settore dell’energia, per $4.8 miliardi.
  • Settembre 2018: Acquisizione del 67% delle azioni di Lucid Motors, azienda statunitense nel settore dell’energia, per $1.3 miliardi.
  • 2018: Investimento in Cisco Systems nel settore delle telecomunicazioni.
  • 24 aprile 2020: Acquisizione di quote in diverse aziende, tra cui Equinor, TotalEnergies, Eni, Suncor Energy, Carnival Corporation & plc, e altri.
  • 27 aprile 2020: Acquisizione del 5.7% delle azioni di Live Nation Entertainment, azienda di intrattenimento statunitense.
  • 16 maggio 2020: Acquisizione di quote in diverse aziende, tra cui BP plc, The Walt Disney Company, Citigroup, Bank of America Corporation, Boeing, Facebook, e altri.
  • 18 giugno 2020: Investimento in Jio Platforms, azienda indiana nel settore delle telecomunicazioni, per $1.5 miliardi.
  • 5 novembre 2020: Acquisizione del 2.04% delle azioni di Reliance Retail, azienda indiana di vendita al dettaglio, per $1.3 miliardi.
  • 16 luglio 2021: Acquisizione di una quota in McLaren Automotive, azienda britannica nel settore automobilistico, per $550 milioni.
  • 19 agosto 2021: Acquisizione del 30% delle azioni di Pagani Automobili, azienda italiana nel settore automobilistico.
  • 27 settembre 2021: Acquisizione del 25% delle azioni di Emaar Properties, azienda immobiliare con sede negli Emirati Arabi Uniti, per $745 milioni.
  • 7 ottobre 2021: Acquisizione dell’80% delle quote del Newcastle United Football Club, squadra di calcio inglese, per $400 milioni.
  • 5 giugno 2023: Acquisizione del 75% delle quote di quattro club di calcio sauditi: Al-Ittihad, Al-Nassr, Al-Hilal, e Al-Ahli.