Serie A: Il Napoli frena contro il Sassuolo, Insigne polemico: "Io sempre il primo ad essere criticato"
REGISTRATI LOGIN -
HOME>SERIE A>Serie A: Il Napoli frena contro il Sassuolo, Insigne polemico: “Io sempre il primo ad essere criticato”

Serie A: Il Napoli frena contro il Sassuolo, Insigne polemico: “Io sempre il primo ad essere criticato”

10 Marzo 2019 - 20:50 di Pierfrancesco Vecchiotti

Il Napoli per tenere a distanza Inter e Milan, il Sassuolo per offrire un’altra grande prestazione e fare un altro passo verso l’obiettivo salvezza. Questi gli spunti d’interesse di un Sassuolo-Napoli che si preannuncia spettacolare, vista la propensione di entrambe le squadre a giocare un calcio offensivo, fatto di grande intensità e continue verticalizzazioni.

Ancelotti si affida ad un inedito 4-4-2. Davanti la strana coppia Mertens-Insigne, fuori Callejon e Milik. Per De Zerbi ritorno alla difesa a 3. In attacco ancora Boga insieme all’insostituibile Berardi e Djuricic.

E’ il Napoli che fa la partita nei primi minuti di gioco, col Sassuolo che prova a fare male in contropiede. Gli azzurri però non riescono a sfondare grazie anche ad uno strepitoso Demiral, che ferma Mertens lanciato a rete con un grande intervento in scivolata(vedi immagine). Le prime vere occasioni da gol arrivano intorno alla mezz’ora di gioco, prima con Insigne e poi con Verdi che da posizione favorevole non riesce ad inquadrare la porta.

Il Sassuolo però non si scompone e continua a fare la sua partita. Al 37′ minuto una buona trama di gioco porta al tiro Rogerio da posizione pericolosa. La palla esce non di molto alla sinistra di Ospina.

La svolta

Il secondo tempo inizia come era finito il primo: il Napoli gestisce il possesso palla con il Sassuolo che è bravo ad attendere e poi a ripartire in contropiede. Al 52′ però la svolta: grande azione corale dei neroverdi finalizzata dopo un batti e ribatti da Berardi, che firma così il suo sesto gol stagionale e porta in vantaggio i suoi.

Napoli che fa fatica a trovare soluzioni offensive, così Ancelotti prova a cambiare l’inerzia della partita con un doppio cambio: Younes e Milik al posto degli spenti Ounas e Verdi. La storia però non cambia, almeno fino all’85’ minuto quando Insigne, approfittando di un errore della difesa neroverde, batte Pegolo con un gran destro a giro. “Lo scugnizzo napoletano” torna al gol dopo un mese di digiuno e riporta il match in parità.

Gli ultimi minuti di gioco scorrono via senza particolari sussulti e la partita finisce così in pareggio. Un risultato che sicuramente può soddisfare il Sassuolo, anche se i neroverdi possono recriminare per il gol del pareggio subito soltanto negli ultimi minuti di gioco, dopo una prestazione pressochè impeccabile. Per il Napoli invece un pareggio che porta il Milan a meno 6  e che conferma una certa mancanza di continuità per la squadra di Ancelotti.

Post partita

Nel post partita, tra gli altri, è intervenuto Lorenzo Insigne, autore quest’oggi del gol dell’ 1-1. Queste le sue parole:

“Oggi volevamo vincere ma alla fine credo che sia stato un punto guadagnato. Non siamo stati cattivi, poca decisione e poca personalità in tutte le situazioni di gioco. Siamo una squadra che vuole e che deve vincere sempre ma oggi alla fine siamo stati bravi a portare questo punticino a casa. Adesso pensiamo a giovedi, il 3-0 è sicuramente un grande risultato ma dobbiamo essere bravi ad entrare in campo concentrati perchè le insidie sono sempre dietro l’angolo”.

Sulle critiche: “Io tengo tanto a questa maglia e sicuramente dispiace essere criticato. Più che altro vedo che sono sempre l’unico ad essere preso di mira quando non segno o non gioco bene. Non capisco il perchè ma detto questo spero solo di continuare a lavorare bene per tornare sui miei livelli”.

 

 

Formazioni:

Sassuolo(3-4-3): Pegolo; Demiral, Ferrari, Peluso; Lirola, Duncan(dall’89’ Locatelli), Magnanelli, Rogerio; Berardi(dall’84’ Babacar), Djuricic(dal 74′ Bourabia), Boga.

Napoli(4-4-2): Ospina; Malcuit, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Ounas(dal 64′ Younes), Allan, Diawara, Verdi(dal 64′ Milik); Mertens, Insigne.

Marcatori:

52′ Berardi(S), 85′ Insigne(N)

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Joao Felix, attaccante del Benfica

Benfica, il presidente Soares: “Per Felix ci vogliono 120 milioni di euro”

Ormai non è una novità che Joao Felix, talento classe 1999 del Benfica, sia conteso tra i top club d’Europa.
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

Juventus, Dybala: “Voglio continuare con questa maglia”

Paulo Dybala, attaccante della Juventus, è stato intercettato dalla stampa a margine di un evento Adidas a Milano: “Il mio
Dani Alves, ex giocatore della Juventus

Juventus, Dani Alves: “Mi sono sentito tradito”

Ai microfoni di ESPN Dani Alves, giocatore del PSG, ha parlato della sua esperienza alla Juventus: "L'anno ai bianconeri è stato spiacevole. Mi
Fiorentina Calcio

Fiorentina-Genoa e quel precedente del 1978

Fiorentina-Genoa: sfida all'ultimo sangue per la salvezza Fiorentina-Genoa è una delle partite più attese di quest'ultima giornata di Serie A, tra due squadre
Luca Toni, ex giocatore di Calcio

Juventus, Luca Toni: “Per il dopo Allegri vedrei bene Guardiola o Klopp”

Luca Toni, intercettato al 20° Pinocchio d'Oro, ha rilasciato un'intervista a TuttoMercatoWeb in cui ha trattato il tema della panchina
Serie B, il logo del campionato

Serie B, il TAR sospende la decisione della Lega sull’annullamento dei playout

Caos senza fine in Serie B. Quest'oggi il Tar del Lazio si è pronunciato sull'annullamento dei playout. La decisione è

Mondiale Under 20: sorriso Italia, battuto il Messico all’esordio

L'Italia bagna il proprio debutto al Mondiale Under 20 in Polonia battendo per 2-1 il Messico al termine di una
Inter, la curva nord

Inter-Empoli, Curva Nord: “Senza Champions tutti via, a fine partita o festa o guerra !!!”

Domenica è in programma la partita più importante della stagione per l'Inter. A San Siro arriverà l'Empoli di Andreazzoli, toscani
Joao Cancelo, esterno della Juventus

Il Manchester City offre 60 milioni alla Juventus per Cancelo

Secondo quanto riporta il giornale portoghese Record, il Manchester City è piombato prepotentemente sull'esterno della Juventus Joao Cancelo. I Citizens
Giorgio La Cava, presidente dell'Arezzo

Viterbese-Arezzo, aggredito il presidente La Cava nel pre-partita

Fatto spiacevole quello accaduto nel match dei playoff di Serie C tra Viterbese ed Arezzo. Prima dell'inizio del match, il

ARTICOLI CORRELATI