Sassuolo-Juventus: 0-3 e la Juventus riparte -
REGISTRATI LOGIN -
HOME>SERIE A>Sassuolo-Juventus: 0-3 e la Juventus riparte

Sassuolo-Juventus: 0-3 e la Juventus riparte

10 Febbraio 2019 - 21:41 di Ivan Ghisleni - Articolo letto: 32 volte

Dopo il pareggio inatteso dello Stadium, la Juve riparte da Sassuolo con un 0-3 senza dubbi e con un Ronaldo al top che compare in tutte e tre le azioni dei gol. La sblocca Khedira al minuto 23, al minuto 70 Ronaldo firma il gol numero 18 in Serie A. Mentre al minuto 86 la chiude Emre Can appena entrato, su assist di Ronaldo.

Di seguito riportiamo le dichiarazioni di Massimiliano Allegri:

La squadra dopo il rischio che abbiamo preso sull’uscita di Szczesny si è messa lì tranquilla, ha avuto la forza di aspettare e far passare il momento. Poi ha giocato bene contro un buon Sassuolo. È sempre difficile e complicato giocarci contro. Venerdì abbiamo il Frosinone che ha vinto tre partite in trasferta senza mai prendere gol. Poi penseremo al Madrid, tanto da venerdì a mercoledì ci sono cinque giorni”

Sul record di Conte da battere: “Il record di punti di Conte, di quella Juventus, difficilmente sarà battibile. L’importante ora era ritornare a +11 dal Napoli e cercare di andare a +14 venerdì. poi penseremo alla Champions. Per me quello che conta è vincere lo Scudetto e dopo fare mille punti non serve a niente”.

Sull’esclusione di Dybala: “Paulo è il giocatore che insieme a Bonucci ha giocato più partite di tutti quest’anno nella Juventus. Direi che è stato molto bravo perché lui sabato sera, con quell’atteggiamento, dove ha chiesto scusa, ha trovato l’energia per fare bene una settimana di allenamento ed entrare al meglio, con la testa, dentro la partita di stasera. Perché stasera in 15 minuti ha fatto delle cose straordinarie. Così come Emre Can, come Bentancur. La squadra sta crescendo, ci sono tante partite, devo fare delle scelte”.

Sulla sostituzione di Khedira: “L’ho tolto perché aveva fatto 65 minuti, ieri sera aveva 37 e mezzo di febbre, c’è stato un momento in cui c’era bisogno di un pochino di freschezza. In quel momento, siccome gli altri stanno bene, far recuperare dei minuti e far risparmiare minutaggio a qualche giocatore a metà campo era molto importante”.

Sulla difesa: “Caceres e Rugani hanno fatto bene anche sabato. Poi il calcio è bestiale perché fino al gol del 2-1 del Parma avevano fatto bene. Se prendi gol chi metti in croce? I difensori. Stasera, però, c’era un’attenzione diversa, infatti anche sul 3-0 sono stati bravi a stare dentro la partita e a non prendere gol. Sabato abbiamo messo un pezzo, oggi ne abbiamo messo un altro, ora bisogna andare avanti”.

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Juventus, Lippi da consigli: “Per vincere la Champions ci vuole anche fortuna”

Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus, a Radio 2 ha rilasciato un’intervista in cui spiega come vincere la Champions League: “Come vincerla? Tutti i giocatori devono avere un forte senso di appartenenza, di sacrificio e voglia di mettersi a disposizione l’un l’altro per il compagno. Quest’anno alla Juventus è mancata un

Il City passeggia sullo United: è 2 a 0 all’Old Trafford per gli uomini di Guardiola

Nella 35^ giornata della Premier League è andato in scena il derby di Manchester con non pochi screzi prima del fischio d'inizio. A spuntarla alla fine è stato il City di Pep Guardiola, perfetto in tutti i novanta minuti. Vantaggio siglato da Bernardo Silva al 54'; il gol del definitivo

Disastro Milan, Gattuso sbaglia tutto e Correa lo punisce. Inzaghi: “Strameritata”

Un Milan osceno, incapace di creare un solo pericolo nel corso di tutta la gara, si arrende alla Lazio, subendo un incredibile gol in contropiede nel corso della ripresa. Biancocelesti in finale, attendono di conoscere l'avversaria tra Atalanta e Fiorentina, che si sfideranno domani. FOLLIA GATTUSO Una delle gare più

L’Atletico Madrid rimanda la festa scudetto del Barcellona: Valencia battuto 3 a 2

Nella 34^ giornata della Liga l'Atletico Madrid supera per 3 a 2 il Valencia, rimandando così la festa scudetto del Barcellona, ora a -9. Al Wanda Metropolitano sono state decisive le reti di Morata, Griezmann e Correa per i madrileni; Gameiro e Parejo invece sono i marcatori per gli ospiti.

Il Palermo cambia proprietario: il comunicato ufficiale

La società del Palermo Calcio è passata ufficialmente all'azienda Arkus Network, che acquista l'intero pacchetto azionario. Di seguito il comunicato: “L’U.S. Città di Palermo, nella persona di Daniela De Angeli, e Arkus Network Srl, nella persona del legale rappresentante Walter Tuttolomondo, comunicano che in data odierna tra le parti è

Coppa Italia Serie C, il Monza supera la Viterbese nella finale d’andata

Il match di andata della finale di Coppa Italia Serie C va al Monza che, sotto di un gol, ha la forza di rimontare nel proprio stadio e di portare a casa un piccolo vantaggio per la partita di ritorno. La Viterbese passa in vantaggio con Vandeputte al 14'; pareggio

Il Fulham manda una frecciata alla Juventus: “Per sempre nella nostra ombra”

Le nuove maglie della Juventus per la stagione 2019/2020 non sono passate inosservate all'estero. Il Fulham, club inglese, ha twittato un post mandando una frecciata ai bianconeri data la somiglianza delle maglie: "Per sempre nella nostra ombra". Il post è stato successivamente rimosso. >> SCARICA L'APP DI MONDOCALCIONEWS <<

Striscione fascista, il sindaco di Milano Giuseppe Sala: “La politica denunci il fatto”

Dura la replica del sindaco di Milano Giuseppe Sala sullo striscione a favore del Fascismo esposto quest’oggi dai tifosi della Lazio in pieno centro. Di seguito le sue parole su Twitter:“Anche cercando di non drammatizzare, non si può non capire che si stanno superando certi limiti. E che la denuncia

City-United, Guardiola: “Solskjaer vuole condizionare l’arbitro”

Questa sera è in programma il derby di Manchester che per il City può valere lo scudetto. In conferenza stampa pre-match i due allenatori non se le sono mandate a dire. Solskjaer, allenatore dei Red Devils, ha dichiarato: "Saranno pronti a spezzarci le caviglie pur di fermarci. Ci saranno tanti falli". Dura

Inter, Nainggolan parla dei suoi tifosi: “A Milano gira tutto intorno al business”

Radja Nainggolan, attuale centrocampista dell'Inter, in un’intervista a BeIN Sports ha parlato della differenza tra Roma, sua ex squadra, e Milano: "A Milano diciamo che gira tutto di più intorno al business ed ai soldi. A Roma invece i tifosi sono più calorosi e sciolti, anche se quando facevo le mie

ARTICOLI CORRELATI