HOME>SERIE A>Russia 2018: Zabivaka e l’inno ufficiale “Live It Up”.

Russia 2018: Zabivaka e l’inno ufficiale “Live It Up”.

Di Redazione MCN - il 9 Giugno 2018

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM e TELEGRAM o SCARICA l'App

È tutto pronto per i Mondiali di calcio 2018: dal 14 giugno fino al 15 luglio sarà la Russia ad ospitare le 32 squadre qualificate. Un mese di nuove emozioni che cresceranno sullo sfondo di 11 città e di 12 stadi diversi scelti per la competizione, in cui le contendenti si affronteranno per portare a casa la Coppa del Mondo.

A dare il benvenuto alle partecipanti ed ai loro tifosi sarà la mascotte scelta per il grande evento: il suo nome è Zabivaka (“colui che segna”). Si tratta di un lupo sportivo con gli occhiali arancioni che veste una t-Shirt bianca e blu abbinata a pantaloncini rossi, abbigliamento che ripropone i colori della bandiera russa.

Scelto direttamente dagli utenti (grazie ad un sondaggio FIFA), con il 53% dei voti ha battuto la concorrenza di una tigre e di un gatto.

Il Campionato Mondiale si giocherà sulle note di Live It up, inno ufficiale della manifestazione cantato dall’americano Nicky Jam con Era Istrefi e la collaborazione di Will Smith. (Guarda il video).

Una vita, vivila al massimo perchè abbiamo solo una vita

una vita, vivila al massimo perchè non si vive due volte

…Sventoliamo le nostre bandiere e mettiamo il nostro orgoglio sulle spalle

…La vittoria è il tuo obiettivo

Così recita il ritornello di Live It Up che è anche una celebrazione della vita quotidiana.

Dal punto di vista dei pronostici, tra le favorite per la vittoria finale, i maggiori bookmakers quotano il Brasile e la Germania, seguite dall’Argentina, dalla Spagna e dalla Francia. Ma attenzione alle “sorprese”, attenzione al Belgio che avrà da dire la sua e potrebbe essere la vera rivelazione.

Come tutti sappiamo, però, la maggiore sorpresa ce l’hanno riservata i grandi assenti: l’Italia, l’Olanda e gli Stati Uniti ( per citarne qualcuno ) guarderanno i mondiali direttamente da casa e saranno costretti ad aspettare il 2022 per sperare di volare in Qatar per la 22esima edizione del torneo.

 

Ti piace scommettere? UNISCITI al canale Telegram di MondoCalcioNewsBetting

Loading...