Ruben Amorim al Liverpool? e obiettivi dell'attaccante dell'Arsenal

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Daily Briefing, un servizio in abbonamento. Se desideri ricevere le esclusive colonne sui trasferimenti di Ben Jacobs via e-mail prima della pubblicazione su catchoffside.comiscriviti al servizio qui: thedailybriefing.io.

Hughes potrà svolgere un ruolo di primo piano nella ricerca del sostituto di Klopp anche se ufficialmente inizierà solo il 1° giugno. Questo è stato concordato con il Bournemouth, con il quale il Liverpool ha un ottimo rapporto.

Ruben Amorim è uno dei principali contendenti dopo che Xabi Alonso ha confermato che rimarrà al Bayer Leverkusen. E come Amorim, anche l’allenatore del Brighton Roberto De Zerbi ha segnato un punteggio piuttosto alto quando il Liverpool ha utilizzato i dati per creare una lunga lista di opzioni. Ora stanno stabilendo chi entrerà nella rosa dei candidati finale.

De Zerbi finora non è stato avvicinato e non è detto che sia favorito a questo punto. Non è proprio così che funziona neanche il Liverpool. Saranno scrupolosi e manterranno una mente aperta piuttosto che fare affidamento su un singolo candidato prima di aver completato il processo. Questo è il segno di un club ben gestito, così come lo è la discrezione con cui gestiscono questo tipo di situazioni.

È vero che Hughes è un ammiratore di De Zerbi e lo individuò come possibile sostituto di Scott Parker quando lasciò il Bournemouth, ma all'epoca non se ne fece nulla a causa dei problemi con il suo contratto con lo Shakhtar. Il Bayern sta discutendo anche dell'allenatore del Brighton, che ha una clausola rescissoria nel suo attuale contratto.

Roberto De Zerbi sostituirà Jurgen Klopp al Liverpool?

Non credo che ci sia ancora nulla di certo con il Liverpool, visto che solo ora stanno iniziando a restringere la lista dei nomi con l'obiettivo di finalizzare qualcuno prima della fine della stagione. Ciò rende questo mese importante.

Il Liverpool ha parlato anche di Simone Inzaghi dell'Inter, ma la squadra di Serie A vuole che firmi un nuovo contratto. Internamente si è parlato anche di Thiago Motta del Bologna, che sta facendo un ottimo lavoro, e del tecnico della Germania Julian Nagelsmann.

Il Liverpool è calmo riguardo alla ricerca e la porterà avanti alle proprie condizioni. Una volta che hanno bloccato un allenatore, quando sceglieranno di annunciarlo dipenderà anche dall'allenatore, dal suo club e, cosa più importante, da Klopp. Il club ha intenzione di finalizzare la sostituzione di Klopp prima della fine della stagione, ma un annuncio pubblico sarà programmato in modo da non oscurare l'addio di Klopp o interrompere una stagione in cui il Liverpool sta ancora combattendo su tre fronti.

Tuttavia, lo Sporting si aspetta che la clausola rescissoria da 100 milioni di euro di Gyökeres venga attivata, o migliorata per una struttura di accordo più preferibile. È piuttosto impegnativo per l'Arsenal, anche con i soldi della Champions League della prossima stagione. Detto questo, Eddie Nketiah potrebbe guadagnare dei soldi nonostante sia apprezzato come giocatore della squadra. Wolves e Crystal Palace mantengono un interesse.

L'Arsenal sta guardando anche Benjamin Sesko dell'RB Lipsia e Evan Ferguson del Brighton, e potrebbe affrontare la concorrenza sia del Chelsea che del Manchester United. E all'interno si è parlato anche di Joshua Zirkzee, in forma, del Bologna, un giocatore sulle tracce anche del Milan.

L'Arsenal è stato a lungo legato a Ivan Toney del Brentford, ma non credo che ora sia necessariamente in cima alla lista dei suoi obiettivi, in parte a causa dell'età e dei costi. È lo stesso anche con il Chelsea ed è così da parecchio tempo, e questa potrebbe essere una buona notizia per il Manchester United.

Sarà interessante vedere se Toney verrà venduto quest'estate o aspetterà la libera agenzia nel 2025. Ciò potrebbe essere più allettante per uno o due club della Premier League, compreso l'Arsenal.

Mi aspetto che l’Arsenal dia la priorità a un attaccante e dedichi gran parte del budget estivo a uno di essi. Ciò renderà difficile anche l’atterraggio di Pedro Neto dei Lupi, dato che i Lupi vogliono circa 80 milioni di sterline.

Tuttavia, tenete d'occhio Martin Zubimendi della Sociedad, che è un obiettivo di lunga data dell'Arsenal. Zubimendi era pienamente impegnato con la Sociedad a gennaio. Adora stare in discoteca, ma a 25 anni quest'estate potrebbe essere il momento giusto per trasferirsi. Non penso che sarà un acquisto di routine o economico, ma il vantaggio è che Zubimendi ha una clausola rescissoria di 60 milioni di euro se l'Arsenal vuole davvero procedere. Le fonti indicano tuttavia che qualsiasi punto di partenza sarà inferiore a questo, se si spostano. Douglas Luiz è un'altra opzione a centrocampo, ma mi aspetto che rimanga all'Aston Villa se si qualificano per la Champions League.

È chiaro che l’Arsenal ha bisogno di qualche uscita se vuole ottenere un grande attaccante e rafforzarsi altrove, anche se non ci sono timori imminenti riguardo al profitto e alle violazioni delle regole di sostenibilità nel club. La sfida nel mercato dei trasferimenti gonfiato è che ogni club con un paio di grandi finestre estive, per quanto ben gestite, deve iniziare a pensare attentamente alle proprie finanze.

Wilcox ora si è dimesso e ha un periodo di preavviso di 12 mesi, ma il Manchester United spera ancora di concordare un pacchetto per prenderlo prima.

È stata fatta un'offerta formale di un anno di stipendio a titolo di risarcimento, cosa che lo United ha ritenuto giusta dato che Wilcox è al Southampton solo da nove mesi. Ma il Southampton è arrabbiato perché non solo vuole ben oltre questo stipendio (forse più vicino a due anni di stipendio), ma sostiene che il Manchester United ha accettato di pagare di più prima di ottenere il permesso di avvicinarsi a Wilcox, solo per poi offrire un importo inferiore a quello che avevano. impegnato per iscritto.

È ancora possibile che le parti raggiungano un accordo amichevole piuttosto che il Manchester United debba aspettare. Inoltre, non stiamo parlando di milioni. Anche due anni di stipendio per Wilcox non sarebbero una cifra astronomica in termini calcistici. Il Manchester United, da parte sua, insiste nel voler adottare un approccio rispettoso seguendo il giusto processo.

Inoltre non è vero che il Liverpool abbia mai fatto un'offerta per Wilcox. Sono invece molto vicini alla nomina del direttore tecnico del Benfica Pedro Marques.

Per quanto riguarda Ashworth, il Manchester United non è più vicino a raggiungere un accordo, ma è ancora visto come una questione di “quando” e non “se” un accordo verrà raggiunto.

Le cose probabilmente non si risolveranno finché il Newcastle non schiererà il sostituto di Ashworth. Potrebbe essere risolto questo mese, ma il Manchester United non vuole pagare 20 milioni di sterline per far partire Ashworth quest'estate. Le fonti sono sempre state chiare che sono disposte ad aspettare. La priorità, tuttavia, è che inizi nel peggiore dei casi in tempo per la finestra di gennaio 2025 e idealmente il 1° settembre. Sarà più facile negoziare con il Newcastle una volta che avranno in mente un sostituto poiché non vorranno una situazione in cui pagano quella persona più Ashworth per un periodo di tempo prolungato.

Il pareggio per 2-2 del Chelsea contro il Burnley in dieci uomini è stato davvero deludente. È l'ennesima partita in cui il Chelsea ha buttato via punti e ha offerto una prestazione indifferente nel secondo tempo.

Se si considerassero solo i secondi tempi, anche se è un parametro un po' frivolo, il Chelsea sarebbe effettivamente 18esimo in questa stagione.

Una preoccupazione è anche quanti gol subisce il Chelsea. Sono ormai cinque le partite consecutive in tutte le competizioni in cui hanno subito due gol.

Resta comunque il piano: Pochettino verrà giudicato a fine stagione. L'accordo è stato concordato prima ancora che il pallone venisse calciato, visto che segna la metà del contratto biennale garantito dell'argentino.

Ci sarà sempre pressione in un club come il Chelsea, ma il destino di Pochettino non è ancora predeterminato, e ciò che aiuta la sua causa è la semifinale di FA Cup del Chelsea e la possibilità di qualificarsi per l'Europa League attraverso il torneo.

La brutta notizia è ovviamente che affronteranno il Manchester City a Wembley, ma il Chelsea si è scontrato con la squadra di Pep Guardiola in entrambe le partite di campionato in due delle loro migliori prestazioni della stagione.

Mauricio Pochettino è sotto pressione al Chelsea

Si sentono tanti nomi legati alla sostituzione di Pochettino, in particolare Roberto De Zerbi, Ruben Amorim e Hansi Flick; mentre alcuni tifosi sognano il ritorno di Jose Mourinho o Thomas Tuchel, anche se non si pensa che nessuno dei due venga preso in considerazione nonostante l'evidente vittoria di pubbliche relazioni a breve termine.

Nessun candidato, infatti, ad oggi è seriamente inseguito, e fonti del Chelsea insistono soprattutto sul fatto che De Zerbi allo stato attuale non è nei radar.

Il Chelsea sta semplicemente pianificando la successione, proprio come il Manchester United. Questo è normale quando potrebbe essere necessario un cambiamento ed è qualcosa che il club probabilmente ha iniziato il primo giorno dell'arrivo di Pochettino dato che il suo contratto è breve.

La pianificazione della successione non deve essere confusa con il colloquio formale con altri o con l'inizio della sostituzione di Pochettino. Puoi entrambi considerare le opzioni per evitare il limbo manageriale e voler comunque farlo funzionare con il tuo manager, ed è più o meno il punto in cui si trova il Chelsea.

C'è ovviamente la possibilità che un cambiamento sia necessario se i risultati non migliorano, ma i proprietari del Chelsea non vogliono fare nulla di avventato perché credono che tutti i tipi di fattori abbiano portato fino ad oggi a una stagione deludente, a partire dalla squadra giovane agli infortuni. Inoltre, in questo momento, c’è ancora speranza che la stagione possa cambiare direzione. Lo ha sottolineato il comproprietario e presidente Todd Boehly in una rara intervista con Forbes.

“Dobbiamo solo lasciare che il processo si sviluppi e dia [our squad] è il momento di passare dall’essere incredibili giocatori individuali con grandi abilità a trasformarsi in una squadra”, ha detto Boehly.

“La buona notizia è che le persone si preoccupano così tanto. E la brutta notizia è che alla gente importa così tanto. Ciò porta a momenti in cui sono frustrati nei confronti della squadra e dei proprietari. Lo capisco, ma dobbiamo continuare a mantenere la rotta”.

Il pareggio con Burnley, però, esclude sicuramente un piazzamento tra i primi sei, anche se questa è stata comunque una speranza lontana per qualche tempo. E rende la FA Cup una priorità enorme se il Chelsea vuole salvare qualcosa in questa stagione.

Boehly saprà fin troppo bene che “mantenere la rotta” non significa solo mantenere una ferma fiducia nel progetto a lungo termine del Chelsea, e la dirigenza dello Stamford Bridge pensa sicuramente che il loro approccio alla fine ripagherà. Richiede anche qualche successo a breve termine, rimanendo finanziariamente stabile (e la qualificazione per l’Europa aiuta) e mantenendo la fanbase dalla parte.