Rissa tra compagni nel ritiro della Corea: Son si lussa il dito, la causa è una partita a Ping Pong

Immagine

La vicenda riguardante Son Heung-min, capitano della Corea del Sud, è emersa dopo l’eliminazione della squadra dalla Coppa d’Asia, con una sconfitta nella semifinale contro la Giordania. Durante la partita, è stato notato che Son aveva due dita fasciate, mentre pochi giorni prima non presentava fasciature durante il match contro l’Australia.

Secondo il tabloid inglese ‘The Sun’, il fatto è legato a una rissa avvenuta nel ritiro della nazionale coreana, scaturita da una partita a ping pong tra alcuni giocatori. Durante il tentativo di Son di calmare la situazione e dividere i giocatori coinvolti, si sarebbe lussato un dito. La rissa sembra essere iniziata a causa della rumorosità dei giocatori mentre giocavano a ping pong, disturbando coloro che stavano ancora cenando.

Immagine

Secondo il report dell’agenzia di stampa ‘Yonhap News Agency’, durante il tentativo di Son di placare la situazione, Lee Kang-in, uno dei giocatori coinvolti nella rissa, avrebbe reagito tentando di colpire Son con un pugno. Durante il caos generale, Son si è infortunato a un dito mentre altri giocatori cercavano di separare i due.

Successivamente, mentre Son veniva medicato, lui e altri giocatori più esperti avrebbero chiesto al tecnico Jurgen Klinsmann di escludere Lee dalla squadra per la partita contro la Giordania, ritenendo che avesse interrotto il clima sereno. Tuttavia, Klinsmann non avrebbe accettato questa richiesta, il che potrebbe aver influito sullo stato mentale della squadra durante la partita cruciale.