Rimborsopoli. Il calcio che non ci piace.

24 Giugno 2018 - 07:56 di

Copyright © 2018 - 2018 MondoCalcioNews.it - Riproduzione riservata

Il periodo storico che alcuni paesi, compreso il nostro sta attraversando, porta ovviamente difficoltà economiche anche nello sport. Le categorie minori, nel caso in questione, calcistiche, ogni stagione subiscono fallimenti, scissioni e fusioni che diminuiscono il numero delle squadre partecipanti ai vari campionati regionali.

Una delle problematiche odierne sono i rimborsi. Data la crisi lavorativa ed economica che stiamo attraversando, alcune società forti di qualche sponsor, spesso momentaneo, sfruttano questa situazione per agganciare questo o quel ragazzo offrendo compensi assurdi per valori e categorie dove il calcio dovrebbe essere solo, passione, divertimento e comunione.

Ognuno può gestire la propria società come vuole, potrebbe obiettare qualche dirigente. Ci mancherebbe!! Ma ciò porta sempre di più a creare divario tra le società ed a creare campionati dove una o due squadre giocano per conto loro e le altre relegate a fare campionati a parte sin dalla prima giornata stagionale.

Ma la cosa principale è che alcune società hanno difficoltà a recepire giovani appassionati, per organizzare campionati solo per spirito di unione e divertimento.

Negli ultimi anni i dati della F.I.G.C. parlano chiaro. In alcune regioni è stata o si sta pensando di abolire la terza categoria. In altre si riduce sempre di più il numero di gironi.

La federazione dalla passata stagione è intervenuta, tagliando i costi di iscrizione per le nuove società affiliate.

Se nelle prossime stagioni non ci sarà un intervento duro e deciso degli organi di controllo, si rischierà seriamente di vedere il calcio dilettantistico sparire sempre di più.

Si spera anche nel buon senso delle future generazioni . Non farsi ingannare spesso da promesse non mantenute, ed essere a volte più attaccati ai colori dei propri paesi di appartenenza, rinunciando a qualche euro in più, potrebbe essere l’inizio di un possibile salvataggio di questo calcio malato.