Quale futuro per Thiago Silva?

Per quattro anni Thiago Silva ha vissuto il suo sogno azzurro al Chelsea. Arrivato nella capitale inglese dopo aver conquistato Parigi, il brasiliano ha vissuto le montagne russe con gli abitanti di Stamford Bridge. Ma a quasi 40 anni, il difensore è giunto al termine della sua avventura nella città inglese. Non a caso, la squadra londinese e l'ex giocatore del PSG hanno annunciato ieri mattina la fine del loro sodalizio al termine della stagione 2023-24. Il Chelsea ha pubblicato un comunicato stampa in cui il principale interessato ha inviato un messaggio commovente al club e ai suoi tifosi. Soprattutto ha chiarito che non si è trattato di un addio ma di un arrivederci.

“Ciò non significa che sia una fine definitiva. Spero di lasciare la porta aperta per poter ritornare in un prossimo futuro, ma in un altro ruolo qui (…) Gli addii sono per chi parte e non torna. Ho intenzione di tornare un giorno…” Ma in che ruolo? Qualche mese fa, il Telegrafo ha rivelato che il nazionale dell'Auriverde ha già avviato il percorso di riconversione e ha iniziato gli allenamenti per diventare allenatore. I media inglesi hanno anche spiegato che in una certa misura svolge già questa missione con i suoi compagni di squadra, con i quali è molto esigente in allenamento e in partita.

Un futuro da allenatore

IL Telegrafo ha aggiunto che ha anche detto ai suoi dirigenti come dovrebbe essere formata la squadra e come dovrebbe giocare. Ad esempio, voleva che la squadra giocasse bassa in difesa. Non era questa l'opinione dei suoi dirigenti, che non sempre percepivano bene le sue affermazioni. In caso di ritorno al Chelsea possiamo quindi pensare che si tratterà di iniziare a priori la carriera da allenatore con le giovanili. Per quanto riguarda l'immediato futuro, Thiago Silva dovrà porsi le domande giuste. Ovviamente non si tratta di appendere i ramponi al chiodo.

Lo scorso gennaio il suo entourage è stato molto chiaro ai nostri colleghi di Il gruppo. Thiago si è sempre preso cura di se stesso, si è sempre allenato in modo molto professionale e oggi ne sta raccogliendo i frutti. Ha intenzione di continuare a giocare ai massimi livelli. Thiago pensa di poter fare altri due anni così”. Conta quindi di giocare almeno fino al 2026, cioè fino a 42 anni. Dove potrà riprendersi? Da libero professionista, l'esperto Thiago Silva non dovrebbe mancare di richieste.

Gioca altri due anni ad alto livello

Un club si è già posizionato. Da diversi mesi la Fluminense lancia appelli per riportarlo indietro. Ma non è proprio questa la priorità del calciatore, che compirà 40 anni il 22 settembre. La sua idea, infatti, è quella di continuare a giocare in Europa, preferibilmente in un grande club. Anche se il giocatore ha ancora qualcosa sotto il cofano e potrebbe ancora servire, soprattutto ai club francesi, è difficile per il momento immaginare una squadra molto grande che scommetta su di lui da titolare. D'altra parte, questo potrebbe potenzialmente essere il caso come terzo difensore o come giocatore della rotazione, se accetta questo ruolo.

Potrebbe anche firmare per un club di calibro leggermente inferiore e continuare a dare il suo contributo da titolare. Ma oltre alla voglia di giocare ad altissimo livello, bisogna aggiungere che Thiago Silva vorrebbe restare in Europa affinché i suoi figli continuino a crescere all'interno del centro di formazione del Chelsea. Unirsi ad un altro club londinese, per stargli vicino, potrebbe essere un'opzione. Proprio come scoprire un nuovo campionato europeo o un campionato un po’ più esotico, come la Saudi Pro League, a cui piace dare priorità al reclutamento di giocatori che hanno giocato in Premier League. Non c'è dubbio che Thiago Silva avrà solo l'imbarazzo della scelta, lui che sembra già sapere cosa vuole fare.

Lascia un commento