Parma-Inter 0-1,Lautaro Martinez entra e la decide.Spalletti: "Perisic e Nainggolan hanno fatto una grandissima partita.Icardi?..."
HOME>SERIE A>Parma-Inter 0-1,Lautaro Martinez entra e la decide.Spalletti: “Perisic e Nainggolan hanno fatto una grandissima partita.Icardi?…”

Parma-Inter 0-1,Lautaro Martinez entra e la decide.Spalletti: “Perisic e Nainggolan hanno fatto una grandissima partita.Icardi?…”

09 Febbraio 2019 alle 22:55 di Alberto Zenofonte

PARMA-INTER 0-1

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka (38′ st Sprocati), Scozzarella (32′ st Stulac), Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi (13′ st Biabiany). A disp.: Frattali, Bagheria, Gobbi, Gazzola, Machin, Rigoni, Diakhate, Dezi, Ceravolo. All.: D’Aversa
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Joao Mario (32′ st Lautaro Martinez), Nainggolan (43′ st Gagliardini), Perisic; Icardi (48′ st Cedric). A disp.: Padelli, Miranda, Ranocchia, Dalbert, Candreva. All.: Spalletti
Arbitro: Irrati
Marcatori: 35′ st Lautaro Martinez (P)
Ammoniti: Vecino (I), Gagliolo (P), Nainggolan (I), Biabiany (P)
Espulsi:
Note:

 

SINTESI DELLA GARA

Lautaro Martinez

L’Inter ritrova la vittoria (prima del 2019) in una delicatissima partita giocata al “Tardini” contro il Parma,decisiva la rete del subentrato Lautaro Martinez a 10′ minuti dal termine,rete che regala i tre punti ai nerazzurri come nella sfida contro il Napoli.Nel primo tempo però meglio i padroni di casa che sfiorano il gol con Gervinho,l’ivoriano colpisce una traversa al 21′.L’Inter  dopo il vantaggio sfiora il raddoppio prima con Vecino e poi con

 

il digiuno di Icardi a secco da ben 7 gare.

 

LAUTARO MARTINEZ A FINE GARA: “Contento perchè torniamo a vincere che era quello che conta. Non stavamo giocando, ci mancavano i gol. Siamo contenti, però va bene, la verità è che non stavamo facendo bene e dobbiamo continuare a lavorare”.

LE PAROLE DI SPALLETTI DOPO LA GARA:

SULLA GARA.“Abbiamo delle potenzialità per sopperire alle difficoltà del momento. E’ chiaro che in alcuni momenti quello che ci vogliono far credere sulla pesantezza del vincere a volte non lo sopportiamo. Dobbiamo mettere nei contenuti della partita le nostre caratteristiche, a volte sembra una cosa banale ma non si riesce a farlo. Stavolta invece sono stati bene ordinati, nel primo tempo il Parma ha provato a mordere ma non è abituato a fare partite così; quando dai loro un po’ di campo provano a giocare sulle punte. Quando vieni attratto dal loro palleggio, come perdi palla e ti ritrovi coi terzini aperti loro coi centrali diventano micidiali”.

POSSIBILE INIZIO CON LE DUE PUNTE?“Icardi e Martinez sono due prime punte, bisogna trovare il momento in cui le due squadre vanno a schiacciarsi. In alcuni momenti non abbiamo trovato la tranquillità di fare le nostre giocate, non avevamo in mano le nostre qualità. Loro si assomigliano molto, anche se mi sembra che ultimamente li ho fatti giocare insieme. Poi occorre maggior aiuto dagli esterni; oggi Ivan Perisic ha fatto una grandissima partita, mettiamo i puntini sulle i. Poi abbiamo perso ancora alcuni palloni che in condizioni normali ci permetterebbero di fare male”.

NAINGGOLAN.“Ha fatto rivedere le sue vampate nella doppia battuta play-centrale difensivo, facendo sparare al Parma le pallate che Skriniar e De Vrij hanno interpretato benissimo non facendo pulire mai questi palloni”.

PERISIC.“Ha capacità di usare ambedue i piedi, quindi gli piace sviluppare la corsa. Però può lavorare sulla conclusione di destro”.

ICARDI.“Io non gli ho creato nessun problema… Le cose vanno chiarite, perché poi quando si lasciano le cose a metà si lasciano aperte alle interpretazioni. Qualche discorso di troppo si è fatto, ora è tempo di parlare di queste cose che ci siamo tirati indietro per mesi”.

SULLA SFIDE FUTURE.“La vita mi ha addestrato alle difficoltà”

 

 

 

 

ULTIME DI MONDOCALCIONEWS

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus

Juventus, Bonucci: “De Ligt è il miglior giovane del mondo. Sarri? Di lui mi ha colpito…”

Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, ha rilasciato un'intervista in esclusiva ai microfoni della TV bianconera, affrontando diversi temi: LEGGI ANCHE: Juventus,
Francesco Caputo, attaccante del Sassuolo

Sassuolo, Caputo: “De Zerbi mi ha voluto fortemente, ora voglio…”

Francesco Caputo, nuovo attaccante del Sassuolo, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport, parlando della sua scelta di venire
Carlos Vinicius, attaccante del Benfica

Napoli, Vinicius lascia il ritiro: è un nuovo giocatore del Benfica

La società del Napoli, attraverso un comunicato apparso sul sito, ha ufficializzato la cessione a titolo definitivo dell’attaccante classe 1995
Andrea Masiello, difensore dell'Atalanta

Atalanta, Masiello: “In Champions vogliamo incontrare le squadre più forti”

Andrea Masiello, difensore dell'Atalanta, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport in merito all'avventura di quest'anno in Champions
Paulo Dybala, attaccante della Juventus

Juventus, programmato incontro con lo United per Dybala

Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, nei prossimi giorni ci sarà un incontro tra la Juventus ed il Manchester
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Inter, Antonio Conte: “Dobbiamo migliorare, di positivo c’è stato…”

Antonio Conte, allenatore dell'Inter, ha rilasciato delle dichiarazioni in conferenza stampa dopo il match di ICC perso contro il Manchester
Logo Lecce calcio

Lutto in casa Lecce: morto l’ex patron Giovanni Semeraro

Lutto in casa Lecce. E' morto all'età di 82 anni l'ex patron, azionista di maggioranza, Giovanni Semeraro. E' stato ricoverato
Jordan Veretout, centrocampista della Roma

Roma, ufficiale l’acquisto di Jordan Veretout: le cifre

Ora è ufficiale: Jordan Veretout è un nuovo giocatore della Roma. Il club giallorosso ha ufficializzato l'operazione attraverso un comunicato
Inter - Manchester Uniter 0-1

Inter, prima sconfitta per Antonio Conte: vince il Manchester con la rete di Greenwood

Arriva la prima sconfitta per Antonio Conte sulla panchina dell'Inter. Nell'esordio dell'International Champions Cup, a Singapore, i nerazzurri vengono battuti

La “Guerra del calcio” e dell’assurdo tra Honduras e Haiti

Cinquant'anni fa l'assurda guerra tra El Salvador e Honduras Il calcio, si sa, è sempre stato un fenomeno di grande