Nuova avventura a 70 anni per Terim: destinazione a sorpresa

A 70 anni, Fatih Terim, idolo del calcio turco e rinomato conoscitore del gioco, continua la sua carriera di allenatore, nonostante il suo ultimo incarico risalga a due anni fa. Nel gennaio 2022, il tecnico di Adana aveva rescisso il contratto con il Galatasaray a causa dei risultati deludenti ottenuti dalla squadra in quella stagione. Dopo aver lasciato la guida della Nazionale turca a Vincenzo Montella, Terim era rimasto un po’ fuori dai riflettori del calcio europeo e turco. Tuttavia, oggi, c’è un nuovo capitolo nella sua carriera.

L’ufficialità è giunta oggi: Fatih Terim è il nuovo allenatore del Panathinaikos, sostituendo l’esonerato Ivan Jovanovic. A 70 anni, Terim intraprende una nuova e emozionante avventura in Grecia. L’aspetto significativo di questo nuovo incarico è che, per la prima volta dopo 23 anni, Terim esce dalla sua Turchia natale per allenare. L’ultima esperienza all’estero risale al 2001, quando allenò il Milan in Serie A. Da allora in poi, la sua carriera è stata strettamente legata alla Turchia.

Il Panathinaikos è una delle squadre più prestigiose della Grecia e attualmente occupa il secondo posto in classifica con 34 punti, a soli -1 dal Paok, il leader. Terim, con il suo ricco palmares, composto da otto campionati vinti e una Coppa UEFA conquistata con il Galatasaray, ha anche guidato la nazionale turca alle semifinali degli Europei. Un allenatore di indiscutibile fama che ora si appresta a vivere un’esperienza tutt’altro che semplice con una squadra di alto livello.

Nella sua precedente esperienza all’estero, guidando prima la Fiorentina e poi il Milan, Terim non ottenne risultati eccezionali. Alla Fiorentina, nonostante un inizio positivo, entrò in conflitto con il presidente Cecchi Gori a causa delle difficoltà finanziarie del club, portandolo alle dimissioni. Nel Milan, subentrato a Cesare Maldini, i risultati altalenanti portarono all’esonerò nel novembre 2001.

Lascia un commento