“Non è cambiato nulla” – Giuntoli resta timido sul futuro di Allegri alla Juventus

Il direttore sportivo della Juventus Cristiano Giuntoli evita tutte le discussioni relative al futuro di Max Allegri nel club.

Attualmente circolano grandi speculazioni sul destino del manager. Anche se il suo contratto scadrà nel 2025, è opinione diffusa che firmerà un nuovo contratto o se ne andrà alla fine della stagione.

L'agente di Allegri ha pubblicamente affermato che il suo assistito merita il rinnovo, invitando implicitamente la dirigenza a fare il passo.

Dal canto suo Giuntoli si è mantenuto riservato nel discutere la questione.

L'ex ds del Napoli ha detto che la società è soddisfatta del lavoro dell'allenatore. Tuttavia, si è rifiutato di fornire suggerimenti riguardo al futuro.

“Le parole di Allegri? Non è cambiato nulla, al momento giusto parleremo del futuro”, ha detto Giuntoli nell'intervista pre-partita in vista della sfida della Juve contro il Napoli via La Gazzetta dello Sport.

“Siamo contenti del suo lavoro, ma siamo molto concentrati anche sul presente. Al momento opportuno ci siederemo attorno a un tavolo per progettare il futuro”.

Il ds bianconero ha parlato anche dello stato di forma di Federico Chiesa. L'italiano veniva da un brutto periodo prima di fare bella figura al Maradona nonostante la sconfitta per 1-2 della sua squadra.

“Ha avuto qualche problema fisico. E' ovvio che se i giocatori non sono al 100% non saranno molto brillanti.

“Aspettiamo che migliori la sua condizione e prestazione”.

Giuntoli, infine, ha ammesso che il suo ritorno a Napoli sarà emozionante dopo aver trascorso in città otto anni.

“Sì, per me è un ritorno emozionante al Maradona. Non ho ancora incontrato il presidente De Laurentiis ma lo saluterò volentieri”.

Lascia un commento