HOME>NEWS SQUADRE SERIE A>HELLAS VERONA>Juve campione d’inverno, Lazio da record, Il “nuovo” Milan, sorpresa Verona e disfatta Napoli

Juve campione d’inverno, Lazio da record, Il “nuovo” Milan, sorpresa Verona e disfatta Napoli

Di Francesco Albanesi - il 13 Gennaio 2020

L'articolo prosegue qui sotto

Segui MondoCalcioNews su FACEBOOK, INSTAGRAM, YOUTUBE, TELEGRAM e TWITTER o scarica l'App per ANDROID ed IOS

LA JUVE RIMANE LA SQUADRA DA BATTERE

Nonostante la partita di ieri non sia stata entusiasmante la Juve ha vinto lo stesso. Il messaggio che manda alle inseguitrici è che pur giocando male madama porta quasi sempre 3 punti a casa, e cosa ancor più importante è che ha ancora tantissimi margini di miglioramento per implementare al meglio il “sarri ball”. Intanto la Juve si può godere un Ronaldo in stato di grazia e un Dybala che diventa sempre più devastante di partita in partita. Eccezione per Demiral, oggi gli esami strumentali hanno confermato la rottura del crociato, stagione finita per il turco.

LAZIO DA RECORD

Si, sono 10 vittorie consecutive per la Lazio. Dalla partita con l’Atalanta pareggiata in extremis la Lazio ha avuto più consapevolezza nei propri mezzi e da Firenze in poi è stato un filotto di sole gioie, soprattutto nei minuti finali. Una squadra comandata da un grande allenatore che ha saputo tirare fuori il meglio dai suoi giocatori: da Luis Alberto ( 11 assist) a Correa fino a Immobile. Il collettivo fa la differenza. Il Napoli ha deciso di regalare 3 punti sabato ai Laziali, ma la classifica recita Inter 46, Lazio 42 con una partita da recuperare. Insomma, sognare non lo nega nessuno.

CAGLIARI RAPPRESENTA UN PUNTO DI RIPARTENZA PER IL MILAN?

Non si sa, forse si forse no. Il Milan dopo la vittoria di Cagliari deve ripartire da delle certezze. Finalmente il cambio modulo tanto atteso, che ha beneficiato a favore di tutta la squadra ma anche a favore di alcuni giocatori. Leao con Ibra molto bene, Castillejo benissimo, il centrocampo fa più filtro e la difesa un po più aggressiva. Ora serve la continuità e un filotto di risultati per sperare di non perdere il treno Champions. Ah, Ibra ne ha gia messo uno.

VERONA SHOW

Con il Cagliari rappresenta un po la sorpresa di questo campionato. I fatti sono questi: l’anno scorso in B, quest’ anno dopo 19 giornate ottava posizione in classifica. è un Verona che sta sorprendendo tutti sotto ogni aspetto, dalla qualità del gioco alla qualità dei giocatori. E che giocatori. Kumbulla, Rrahmani, Gunter, Amrabat, tutti giocatori che stanno facendo la differenza per Juric. Quarta difesa del campionato alla pari della Roma con un calcio piacevole e poco speculativo. Ieri contro il Genoa vittoria senza delle punte vere e proprie. Occhio, mancano ancora 19 giornate e tutto può succedere ma questo Verona darà del filo da torcere a tutte.

NAPOLI: ORA SI FA DURA

si fa veramente dura la strada per il Napoli per risalire nelle zone più nobili di classifica. Altra partita altri regali, e quindi altri punti persi. Con la Lazio aveva fatto anche una buona partita ma l’errore di Ospina prima e Di Lorenzo poi rappresentano la stagione del Napoli. Squadra mentalmente malata e poca sicura di sé. Ciò che vuole Gattuso si vede a sprazzi, ma si vede soprattutto in alcuni giocatori: Insigne più vicino alla porta, Allan è tornato ad essere la mezz’ala di rottura e Milik cresce di partita in partita. Il problema sono i punti: 24 in 19 partite è una miseria. Manca ancora tanto, mai dire mai.

Fonte: twitter Serie A

 

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Loading...