Nonostante, tenendo conto delle attuali scelte del ct, il bomber granata sia sceso nelle gerarchie a favore di Immobile, il centravanti azzurro non intende fomentare possibili divisioni o contrasti con l’amico e compagno di reparto, rimarcando il profondo legame con lui e il sogno di esordire e far gol.

Il numero 9 della Nazionale Italiana non ha ancora esordito, poiché superato nelle gerarchie dalla punta biancoceleste Ciro Immobile. Negli scorsi mesi si era prevista un’alternanza netta tra i due, ma la necessità di individuare una formazione tipo ha spinto il ct Mancini a puntare sull’ex scarpa d’oro della scorsa stagione. Ciononostante, il capitano del Torino, nella conferenza stampa pre-match contro il Galles ha voluto stemperare ogni possibile presentimento su una competitività negativa con il compagno di reparto avanzato, analizzando la partita di domani e auspicando un possibile esordio già contro gli uomini di Page.

Ecco le sue parole sul dualismo con Immobile:

«Sono contento per lui quando fa gol e quando aiuta la squadra a vincere. Rappresentiamo una Nazione, quindi se segna siamo tutti felici. Il mio rapporto con Ciro è ottimo. Io mi sento titolare, il mister ci ha sempre alternati. Siamo in 26 e noi vogliamo arrivare in fondo, quindi ci sarà bisogno di tutti. Mancini è un allenatore preparato e prende le decisioni in base alla partita che c’è da giocare».

Sulla possibile partita d’esordio di domani:

«Ci spero. Sogno di giocare, ma attendiamo le scelte del mister. Anche se non ho giocato dal 1′, la partita d’esordio è stata molto emozionante davanti al nostro pubblico. Già è emozionante partecipare a una competizione come l’Europeo, giocare da titolare lo sarebbe ancor di più». 

 

 

Leggi anche: Ungheria-Francia, Griezmann: “Non eravamo abituati al pubblico e abbiamo sofferto il caldo”

Leggi anche: Mancini: “Verratti probabilmente giocherà, ci saranno alcuni cambi domani”

Fonte: Calcionews24.com

 

Articolo precedenteMancini: “Verratti probabilmente giocherà, ci saranno alcuni cambi domani”
Articolo successivoUngheria-Francia, Fiola esulta: “Il giorno più bello della mia vita”