Sconcerti sull’Italia: “Non ci sono attaccanti veri, tiriamo pochissimo in porta. E Chiesa…”

Foto: logo Nazionale Italiana

Mario Sconcerti, nel suo editoriale per il Corriere della Sera, commenta così la vittoria di ieri sera dell’Italia sulla Bulgaria per 2-0:

L’Italia isola la propria unica punta anche nei momenti di possesso palla. Non ci sono attaccanti veri, di pensiero. Non lo è ancora Chiesa, sempre confuso in Nazionale, non lo è mai stato Insigne che peraltro con Spinazzola sulla fascia finisce al centro dove si soffoca da solo. Insigne ha trent’anni e un suo gioco preciso, conviene usarlo per quello che sa fare. Il risultato è che tiriamo pochissimo in porta. Né aiutano i centrocampisti, portatori ognuno di pochi gol in carriera. La nuova lentezza chiude la fantasia che pure abbiamo a disposizione. A Sofia l’Italia ha tirato in porta per la prima volta su azione al minuto 72, quando Verratti ha trovato Belotti con un lancio lungo e Belotti ha colpito il palo. È poco“.

FONTE: www.tuttojuve.com

Leggi anche: Makkiele sul gol annullato a CR7: “Mi sono scusato con il Portogallo per quanto successo. Non siamo affatto contenti”

Leggi anche: Bulgaria-Italia, Bojinov tuona contro l’arbitro: “E’ uno scandalo, non è mai rigore”

Leggi anche: Tacchinardi su Chiesa: “Ha il DNA da Juve, farà la storia”