Italia, Locatelli: “Un’emozione essere qui. Sul futuro solo chiacchiere”

Fonte foto: Sito ufficiale Sassuolo
RICEVI LE ULTIME NEWS

Il centrocampista azzurro Manuel Locatelli, ha parlato in conferenza stampa al Media Centre di Coverciano dell’Europeo che sta per cominciare:

Sull’esordio all’Europeo da titolare?

“Essere qui è un’emozione, è una cosa che sognavo da bambino. Non so che formazione sceglierà il mister ma cercheremo di farci trovare pronti. C’è responsabilità, vai in campo per gli italiani, è una responsabilità che tutti vorrebbero prendersi. E’ un orgoglio”.

Sul futuro?

 “Sono solo chiacchiere. C’è una competizione così importante da giocare che sono concentrato su questo”.

Sull’Europeo?

“Il fatto che sia stato spostato mi ha agevolato, è stata una stagione dove sono maturato. Sono cambiato come calciatore, come persona, mi sento più maturo e responsabile”.

Sul gioco di questa Italia:

Abbiamo un’identità precisa sul come giocare. Le difficoltà, se ci saranno, saremo pronti. Nasciamo così: abbiamo unità d’intenti, risalterà anche in queste occasioni”.

Sul suo ruolo all’Europeo?

“Rappresentare l’Italia è una cosa da raccontare ai figli. Guardavo queste competizioni all’oratorio sul maxi schermo. So quanto sarebbe bello giocare, daremo tutto per l’Italia”.

Sul ruolo?

 “Mi trovo benissimo quando gioco a due come a Sassuolo, come qui quando impostiamo. Posso dare equilibrio e andare avanti con la palla, cercare la giocata. Posso giocare anche davanti alla difesa, sono anche duttile”.

Sul mancato approdo in una big:

 “Mi baso sul campo, sulle cose vere, le altre sono chiacchiere, è inutile parlarne”.

Fonte: TuttoMercatoWeb

Leggi anche: Euro 2020, Van de Beek salterà l’Europeo

 

ULTIME NOTIZIE

Mondocalcionews.it, il sito di riferimento per i veri appassionati.

Rimani aggiornato sulle ultime news dal mondo del Calcio. Il nostro portale, aggiornato 24 ore su 24, mette a disposizione dei lettori tutte le curiosità, risultati, statistiche, fatti e dichiarazioni del panorama calcistico mondiale, dai professionisti ai dilettanti.