Il centrocampista della Nazionale italiana, Manuel Locatelli, ha parlato in conferenza stampa della sfida di Nations League contro il Belgio, in programma domenica pomeriggio.

Come avete analizzato la sconfitta contro la Spagna?

“E’ stato un dispiacere perdere, è una competizione che avremmo voluto vincere ma ormai è andata. Ora dobbiamo vincere, anche per il Ranking. Donnarumma? E’ tranquillo, l’abbiamo abbracciato”.

Vi inginocchierete?

“Seguiremo la stessa linea dell’Europeo, se si inginocchiano lo facciamo anche noi”.

Non credi ci siano prezzi troppo alti per i biglietti delle sfide tra i club?

“Credo che i tifosi vogliano tornare allo stadio per cui è giusto andare incontro alle esigenze dei tifosi”.

Come avete analizzato il ko?

“Loro giocano così da tanto tempo. Noi l’abbiamo studiata bene ma sono stati determinanti gli episodi, siamo stati bravi nel secondo tempo anche a far gol, abbiamo dato una prova di cuore e carattere importante”.

La Juve è il coronamento di un sogno?

“La Juve è stato il coronamento di un sogno e l’inizio di un percorso nuovo, questa estate l’ho cercata tanto e volevo solo loro. Una gara persa, tornando alla Nazionale, non deve farci perdere le certezze, siamo forti in ogni reparto, il gruppo c’è e siamo sereni”.

Per Thuram la situazione razzismo non è cambiata rispetto a 25 anni fa:

“Bisogna fare qualcosa subito. Si parla di razzismo da troppo tempo e non s’è mai fatto nulla… Noi come giocatori dobbiamo esporci ma bisogna soprattutto prendere decisioni drastiche e devono farlo le istituzioni. E’ una follia, i razzisti non dovrebbero più entrare negli stadi”.

Fonte: TMW

Leggi anche: Inter, affaticamento muscolare per Lautaro Martinez in Nazionale

Articolo precedenteUFFICIALE – Triestina, accordo biennale con il brasiliano Patrick Brey. Il comunicato
Articolo successivoNazionale, parla Gravina: “Mancini? Sarà il nostro ct fino al 2026”