In un’intervista rilasciata a sito della FIGC, il giocatore della Juventus Federico Bernardeschi, ha parlato del prossimo impegno della Nazionale italiana di Roberto Mancini, che scenderà in campo domani alle 20.45 contro la Spagna per la Nations League.

LEGGI ANCHE: Italia, Mancini: “Vogliamo vincere la Nations League, ma sarà molto difficile”

Inevitabile per il giocatore il riferimento al rigore segnato proprio contro la Nazionale iberica nella semifinale degli Europei 2020: “Contro la Spagna siamo andati più in difficoltà, per il gioco che fanno e per i giocatori di qualità che hanno – ha affermato BernardeschiFino a quel momento eravamo riusciti a dominare tutte le partite con il gioco e invece loro ci hanno messo in difficoltà da questo punto di vista”.

LEGGI ANCHE:Nazionali, Halland: il norvegese non è stato convocato per un infortunio muscolare

L’attaccante inoltre dichiara di aspettarsi una semifinale proprio come all’Europeo, che si faranno trovare pronti, e di sentire carica in più, che travolge tutto il gruppo soprattutto, all’idea di giocare davanti ai tifosi.

Sulla possibilità di poter arrivare fino in fondo alla Nations League, Bernardeschi risponde: “Sarebbe fondamentale. E’ una bella emozione, sia giocarla che poi chissà… riuscire ad alzare il trofeo magari sarà ancora più bello” e aggiunge: “Il cammino che abbiamo fatto negli ultimi tre anni va visto dall’inizio, non solo per l’Europeo vinto. Si sono fatti passi da gigante molto importanti”.

Articolo precedenteFIFA, Mondiali ogni due anni? Il calcio femminile europeo dice no
Articolo successivoCassano dopo la festa di Ibra esonera Pochettino: “Mi sono arrivate voci alle quali stentavo a credere”